Sequestrata la droga dello stupro: tre arresti e via Shaboo per 640 dosi

Domenica 11 Marzo 2018 di Susanna Salvador
4
PORDENONE - Si ingerisce, si sniffa, si fuma o si inietta. Comunque la si usi è devastante per il cervello e per il fisico; pericolosa e potente genera una delle dipendenze più difficili da curare, con un altissimo rischio di morte. La metanfetamina è una droga sintetica, dal prezzo abbordabile, usata soprattutto nei locali notturni. I carabinieri hanno sequestrato 65 grammi di questa sostanza che era nascosta in un'automobile: a bordo c'erano tre stranieri (due filippini e un nigeriano) che sono stati arrestati. Provenivano da Modena e a Pordenone avrebbero dovuto vendere (o meglio spacciare) la metanfetamina chiamata Crystal Meth, conosciuta tra i consumatori come Shaboo, la droga dello stupro. Con il quantitativo rinvenuto si sarebbero potute ricavare circa 640 dosi che, cedute a cento euro l'una, avrebbero fruttato 6.400 euro. Per ottenere l'effetto desiderato bastano infatti 0,1 grammi: una polvere bianca, cristallina e inodore che si scioglie in acqua o nell'alcol e crea un falso senso di benessere ed energia. Ma una volta terminato l'effetto, arriva il crollo fisico e mentale...
 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA