Coronavirus a Casa Serena, nella Rsa è scattato il maxi-piano di emergenza

Sabato 19 Settembre 2020 di Redazione
Torna il contagio in casa di riposo
PORDENONE - Torna a scattare l’allarme Coronavirus nelle residenze per anziani, e stavolta il “nemico” è entrato laddove non era riuscito a mettere piede, cioè all’interno della più grande residenza per anziani di Pordenone: Casa Serena. Ieri pomeriggio, infatti, la direzione della struttura ha confermato la presenza di cinque casi positivi. Si tratta di altrettanti anziani residenti nella struttura, mentre al momento non sono stati segnalati operatori sanitari o dipendenti contagiati. I cinque anziani sono in condizioni di salute relativamente buone e in nessun caso è scattato il ricovero in ospedale. Solo uno di loro, al momento, manifesta qualche linea di febbre. All’interno della struttura di Pordenone sono scattate tutte le misure di emergenza previste dai protocolli. 

I FATTI 
Giovanni Di Prima, direttore di Casa Serena, aveva fatto scattare l’allarme interno già martedì sera. «Otto ospiti anziani - ha spiegato ieri - avevano manifestato un attacco febbrile all’unisono. Ci siamo preoccupati immediatamente e li abbiamo subito isolati, separandoli dalle altre persone che condividevano con loro gli spazi. Abbiamo effettuato il test rapido, dopodiché l’Azienda sanitaria ha provveduto all’esecuzione del tampone molecolare, che ha confermato cinque positività». Altri tre anziani, invece, sono risultati negativi al tampone. Gli ospiti contagiati sono stati trasferiti nell’area Covid della struttura, che si trova al piano rialzato, e ora sono seguiti da una squadra medica ad hoc, che avrà contatti solamente con loro. La “zona rossa” di Casa Serena era stata approntata proprio per rispondere ai protocolli regionali, che indicano la necessità di dotarsi di un’area dedicata ai pazienti Covid. La Rsa di Sacile, invece, servirà ad accogliere gli anziani che non dovessero trovare posto nelle singole case di riposo interessate dal contagio. 

LE AZIONI
La situazione a Casa Serena è stata presa in mano dal Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria. Ieri sono stati eseguiti i tamponi a tutti gli ospiti dello stesso piano nel quale risiedevano i cinque anziani risultati positivi. Sottoposti al test molecolare anche gli operatori sanitari che erano entrati in contatto con loro. Proprio gli operatori avevano effettuato il test di routine appena una settimana fa, ed erano risultati tutti negativi. Ora si tenterà di capire con che “veicolo” il virus sia riuscito ad entrare a Casa Serena.  Ultimo aggiornamento: 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA