Coronavirus, le due ultime vittime: un alpino e un ex dipendente delle Poste

Domenica 29 Marzo 2020 di Redazione
PORDENONE - La decima vittima del Coronavirus in provincia di Pordenone era un alpino. L’undicesima un ex dipendente delle poste di Caneva. Il vecchio alpino aveva visto con i suoi occhi di adolescente e poi di giovane gli orrori della Seconda guerra mondiale. A sconfiggerlo, a 91 anni, è stato proprio il nemico che si vuole scacciare con forza da un territorio prostrato. Andrea Azzano, cittadino di Ramuscello (Sesto al Reghena) è morto all’ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone, nel reparto dedicato al Covid-19. Non era in Terapia intensiva. Aveva la tessera del gruppo alpini di Bagnarola e Ramuscello dal 1980 e il 31 luglio dell’anno scorso, data del suo novantesimo compleanno, proprio una delegazione della sezione Ana si era presentata a casa sua per gli auguri. Ora Andrea Azzano è “andato avanti”, lasciando la moglie Natalina, la figlia Andreina e il figlio Mauro. Il secondo morto di ieri, invece, si chiamava Giacomo Casagrande, 73 anni. Era di Caneva dove era molto conosciuto perchè, tra le altre cose, aveva lavorato in Posta. È il terzo morto di Caneva a causa del virus. © RIPRODUZIONE RISERVATA