Il Coronavirus "taglia" le assunzioni: nuovi contratti in picchiata in Friuli Venezia Giulia

Sabato 26 Settembre 2020 di Redazione
Un reparto produttivo

TRIESTE - Nuove assunzioni in picchiata causa Covid: nel primo semestre -33mila in Fvg. Nel primo semestre del 2020 il numero di nuovi rapporti di lavoro dipendente attivati in regione nel settore privato (esclusa l’agricoltura) è diminuito del 41,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (quasi 33.000 in meno). Lo rende noto il ricercatore dell’Ires Fvg Alessandro Russo che ha rielaborato dati nazionali Inps. Questa pesante contrazione è ovviamente l’effetto dell’emergenza legata alla pandemia e delle conseguenti restrizioni nonché della più generale caduta della produzione e dei consumi. La flessione ha riguardato tutte le tipologie contrattuali ed è stata particolarmente accentuata per i rapporti che prevedono un termine, in particolare per le assunzioni in somministrazione (-50,4%) e per quelle stagionali (-49,8%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA