Escono e si drogano in un cantiere abbandonato, due fratelli minorenni nei guai

Sabato 21 Marzo 2020
Droga
1
SACILE (PORDENONE) - Quattro ragazzi, di cui due fratelli minorenni di 15 e 17 anni, sono stati denunciati per essere stati sorpresi in un cantiere abbandonato nei pressi della stazione ferroviaria di Polcenigo (Pordenone), nell'ambito di controlli per il rispetto delle prescrizioni per il contenimento della diffusione del coronavirus. I Carabinieri di Sacile li hanno sorpresi mentre assumevano hashish: sequestrata anche altra droga e un bilancino di precisione. Per tutti è scattata la denuncia per l'inottemperanza al decreto sul coronavirus, mentre i due fratelli dovranno rispondere anche di detenzione di sostanze stupefacenti destinate allo spaccio. I militari dell'Arma della Compagnia di Sacile hanno denunciato anche due operai, cittadini romeni, residenti ad Azzano Decimo e a Pasiano: sono stati sorpresi in piazza a Pasiano mentre chiacchieravano senza rispettare la distanza di un metro e senza un motivo di comprovata necessità per trovarsi fuori dalle loro abitazioni.  © RIPRODUZIONE RISERVATA