Teresa, l'estetista di Pordenone che lancia un appello al Governo: «Riaprire il primo giugno è una follia, così ci fate morire» Video

Venerdì 1 Maggio 2020 di Redazione Web
Teresa, l'estetista di Pordenone che lancia un appello al Governo: «Riaprire il primo giugno è una follia, così ci fate morire»
2

Coronavirus, una crisi enorme. La voce di Teresa De Lazzari si leva ferma e decisa, il suo è il grido di allarme di una categoria intera, quella delle estetiste - lei ci ha inviato questo video da Pordenone - che da due mesi sono con la porta del negozio sbarrata. Come questa, tantissime altre categorie di artigiani e lavoratori pagano ogni giorno a caro prezzo sulla loro pelle la crisi causata dal blocco totale delle attività del il Coronavirus. Ma Teresa non ci sta e fa un appello perché il Governo pensi a consentire le riaperture prima del 1 giugno, perché aspettare quella data «Sarebbe una follia». Per lei 2 mesi sono stati tanti, troppi per chi comunque ha continuato a pagare di tasca propria bollette, mutui e finanziamenti e ora rischia di morire, di non poter sollevare mai più la serranda del proprio negozio.

La voce di Teresa è forte, come la sua ce ne sono sicuramente altre, ma vale la pena ascoltarla.

Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 08:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA