Coronavirus, il primo albergo sanitario della provincia di Pordenone sarà all'interno del Best Western. Manca solo l'ultimo sopralluogo

Mercoledì 18 Novembre 2020 di Redazione
L'hotel Best Western

PORDENONE - La seconda novità importante della giornata è stata rappresentata da una vera e propria svolta sul fronte del cosiddetto albergo sanitario. Oggi, infatti, il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria eseguirà il sopralluogo decisivo nella struttura alberghiera individuata per l’accoglienza delle persone che vi trascorreranno l’isolamento in sicurezza. Si tratta del Best Western di via Mazzini, a due passi dalla stazione ferroviaria. Si tratterebbe del luogo più idoneo ad ospitare le quarantene. Anche la Prefettura sta cercando un sito per l’accoglienza in isolamento dei migranti, e l’ex sede dei Comboniani è sempre in pole position. A Spilimbergo, invece, la trattativa si è sbloccata quasi improvvisamente, dopo settimane di confronto, anche aspro. Da una parte c’erano le autorità sanitarie e la Regione; dall’altra i soggetti politici locali, a difesa del presisio medico come baluardo della sanità territoriale. Ma ha vinto l’emergenza, che non guarda in faccia al singolo servizio di zona ed esige una risposta sistemica e soprattutto rapida. È così che l’ospedale di Spilimbergo è stato incluso nel programma di ampliamento dei posti letto in provincia: l’area delle degenze, infatti, diventerà un vero e proprio Covid hospital. E l’operazione scatterà appena il reparto sarà svuotato e sanificato dopo i recenti contagi. 

 

Ultimo aggiornamento: 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA