Altri due contagi dalla Serbia, Fedriga sbotta: «Inaccettabile, Roma intervenga subito»

Martedì 7 Luglio 2020 di Redazione
Il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga
3
TRIESTE - Il Friuli Venezia Giulia oggi - 7 luglio - ha registrato due nuovi contagi di Coronavirus nel territorio di Trieste. Si tratta di due donne  di nazionalità serba rientrate dal Paese dei Balcani. Sono pazienti lievemente sintomatici che ora si trovano in isolamento, ma non in ospedale.
La notizia, però, ha fatto andare su tutte le furie il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga. "Abbiamo compiuto uno sforzo enorme per avere numeri ottimi - ha detto - e il merito va ai cittadini a cui sono state tolte molte libertà durante il lockdown. Ora è inaccettabile improtare contagi da zone a rischio e soprattutto da Paesi inseriti nella lista dei luoghi ancora soggetti alla quarantena in ingresso. Chiediamo al governo di reintrodurre immediatamente le sanzioni penali a carico di chi non rispetta l'isolamento di 14 giorni. Non possiamo controllare noi i nostri confini terrestri". 

BOLLETTINO
Le persone attualmente positive al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia (equivalenti alla somma degli ospedalizzati, dei clinicamente guariti e degli isolamenti domiciliari) sono 112, uno meno di ieri. Nessun paziente è in cura in terapia intensiva, mentre i ricoverati in altri reparti sono 7. Non sono stati registrati nuovi decessi (345 in totale). Lo ha comunicato oggi il vicegovernatore con delega alla Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi.
Ultimo aggiornamento: 18:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA