Condannato per furti e botte alla ex fidanzata: rintracciato e arrestato

Martedì 2 Marzo 2021
Condannato per furti e botte alla ex fidanzata: rintracciato e arrestato

PORDENONE - Era stato condannato per reati commessi tra il 2011 e il 2018. La Squadra Mobile di Pordenone ha rintracciato stamattina P.A., 34enne, in destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione, dovendo scontare la condanna di 2 anni, 7 mesi e 17 giorni di reclusione.

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura di Pordenone-Ufficio esecuzioni penali. L'ordine di arresto è stato emesso a seguito del cumulo e della definitività di alcune sentenze per reati commessi tra il 2011 e il novembre del 2018 tra Caneva e Sacile. Infatti, l'uomo veniva arrestato in flagranza di reato nel febbraio 2011, per aver perpetrato un furto in concorso, verso le 2.30 di notte, ai danni di un bar ubicato in piazza XXX Ottobre a Caneva, furto in occasione del quale veniva asportato il registratore di cassa. E ancora, altri reati contro il patrimonio e contro la persona perpetrati a Sacile, ai danni di centri commerciali, sino all'ultima condanna nell'ottobre del 2018, allorquando, a conclusione di un rapporto sentimentale, picchiava violentemente la ex fidanzata, colpendola con pugni al viso, tanto da procurare un trauma cranico e la frattura delle ossa nasali alla vittima. Al termine delle incombenze di rito, l'uomo è stato portato nella Casa circondariale di Pordenone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA