Scoppia il caso dei tamponi all'ex Cavarzerani: la caserma riapre ma 50 migranti non hanno fatto il test

Martedì 25 Agosto 2020 di Redazione
La recente rivolta dei migranti alla Cavarzerani di Udine
UDINE - Scoppia un caso all'ex caserma Cavarzerani. L'hub per l'accoglienza dei migranti non sarà più zona rossa a partire dalla mezzanotte di oggi, martedì 25 agosto, perché il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, non rinnoverà l'ordinanza. A mancare all'appello, però, sono circa 50 tamponi rivolti ai migranti ospitati nell'ex sito militare. Secondo quanto si apprende dal Comune, infatti, alcuni richiedenti asilo non si sarebbero presentati all'appello dell'Azienda sanitaria. Il rischio, quindi, è che il sito riapra con ancora dei potenziali pazienti positivi all'interno. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA