Cacciatore si spara sul piede ma ai medici parla di "vetro rotto": denunciato

Giovedì 19 Dicembre 2019
Cacciatore si spara sul piede, denunciato
8

MANIAGO - Cacciatore si spara sul piede, ma ai medici del pronto soccorso riferisce di aver subito «un incidente domestico». Grazie all'intervento dei carabinieri, la verità però viene a galla e l'uomo viene denunciato per falsità ideologica in atto pubblico. È successo a Maniago il 24 novembre - ma la notizia si è appresa solo oggi - quando un 72enne, «preoccupato per la gravità di una ferita al piede sinistro», si è recato al locale Pronto soccorso per ricevere le cure del caso, sostenendo come il giorno precedente fosse incorso «in un incidente domestico».

IL RACCONTO FALSO
Più precisamente, nello svolgimento di «alcuni piccoli lavori di manutenzione in casa», si sarebbe «rotto un vetro» che, cadendogli sul piede, gli avrebbe «procurato la ferita». Ritenendo le lesioni «critiche», i medici avevano fatto trasferire il paziente all'ospedale di San Vito, dov'era stato sottoposto a intervento chirurgico. Le radiografie avrebbero rivelato però la presenza di «frammenti circolari di piombo», «tutti uguali» e mostrato lesioni non riconducibili a tagli con il vetro. Insospettiti, e per niente convinti dalle spiegazioni dell'uomo, i medici hanno quindi allertato i carabinieri di Maniago ai quali il 72enne avrebbe alla fine ammesso che la ferita era stata causata in realtà da un fucile («presumibilmente calibro 12»), dal quale era «inavvertitamente partito un colpo nel corso di una battuta di caccia» svoltasi «il giorno precedente». 

Per la cronaca, l'intervento chirurgico a cui l'uomo è stato sottoposto si è concluso con successo e la prognosi per il 72enne è di 40 giorni.

 

Ultimo aggiornamento: 19:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA