Bolletta impietosa: «Paga un centesimo o ti stacchiamo la corrente»

La bolletta da un centesimo

di P.T.

PRATA DI PORDENONE - «Paga subito un centesimo o ti stacchiamo la corrente». E ti viene da pensare che il cliente che riceve la bolletta sia uno di quelli che pagano sempre in ritardo, o che hanno non ce la fanno a pagare perché sono in difficoltà economiche. O che la fattura è di esorbitante, da capogiro. Invece la bolletta in questione è di un centesimo di euro.

Viene inviata dal fornitore di energia Audax Energia di Vinovo, in provincia di Torino, a un morto, o meglio alla vedova, con tanto di raccomandata con ricevuta di ritorno. La donna, una anziana, è morosa per Audax; e l'avviso che riceve, infatti, è un avviso per morosità. Audax Energia ha messo in mora il servizio di cui usufruisce. Se non paga subito, insomma, le staccano la corrente e resta al freddo e al buio. Succede a Prata di Pordenone e il fatto desta non poco scalpore. Scandalo. Indignazione.

Cosa legge la vedova nella raccomandata?
Ecco un sunto: «A seguito di un controllo contabile interno - si legge nel testo delle morosità per l'energia elettrica - abbiamo riscontrato che non risultano ancora saldate le fatture, di seguito meglio elencate, per l'utilizzo del servizio di fornitura di energia elettrica». Totale del dovuto: un centesimo.

Come deve fare per pagare?
«La cifra dovrà essere saldata tramite bonifico bancario in unica soluzione. Una volta effettuato il pagamento di quanto richiesto la preghiamo di inviare copia della contabile comprovante l'avvenuto versamento via fax oppure inviare una mail - scrive Audax -. In caso di mancato pagamento verrà effettuata la sospensione della fornitura».

La rabbia 
«Un comportamento inaccettabile anche perché riguarda una persona anziana, rimasta vedova da pochissimi giorni»: dice Franco Rossetto, fratello di Adolfo, morto di recente, il destinatario della bolletta da un centesimo per la quale è stata aperta la procedura di messa in mora. «Mia cognata ha ricevuto la raccomandata una settimana dopo il decesso del marito - spiega Franco Rossetto a Il Gazzettino -. Non possiamo imputare nulla all'azienda rispetto a questa circostanza, perché non potevano sapere del lutto, ma vi potete immaginare la reazione quando lei ha letto che se non pagava con tempestività le avrebbero staccato la corrente».

La perla finale? Il costo del pagamento
«Non riusciamo a darci una spiegazione dell'accaduto, che non ha alcun senso - dice ancora, attonito, il fratello - Avrebbero potuto inserire il centesimo nella prossima bolletta invece di inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno per questo spiacevole sollecito». Perla finale il costo del pagamento: «Siccome si può fare unicamente con bonifico, la banca ci chiede cinque euro come per qualunque altra operazione di questo tipo. Ecco che il centesimo è diventato ben altra cosa». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 21 Novembre 2017, 15:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bolletta impietosa: «Paga un centesimo o ti stacchiamo la corrente»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2017-11-29 16:34:36
E' una vera vergogna, perchè queste cose scandalose le fanno tutti! Enel, eni, hera, acea e compagnia bella ci provano a fregare in tutti i modi e in questo caso la prova è proprio lampante! è uno scandalo e noi possimao solo subireee...
2017-11-22 09:29:46
... nel territorio c'è una persona che ci mette la faccia con il cliente ... a torino c'è un impiegato che dorme e sa che tanto lo stipendio arriva perchè c'è uno che corre ... ma, chiuderanno presto e l'impiegato dovrà correre come il collega, in ceca di lavoro.
2017-11-22 08:47:19
Come farsi pubblicita' in tutta italia con un centesimo!!! MICA STUPIDI....
2017-11-22 08:00:53
per no parlare dei costi che la società ha avuto per gestire la pratica, metterla fra gli insoluti, inviare l'avviso al domicilio .... Quanto? sicuramente ben più del centesimo richiesto!!! ma dove l'hanno trovata questa società di fornitura? nei bazar cinesi? certo, si stava meglio quando si stava peggio, al tempo del monopolio enel: la liberalizzazione ha portato solo danni e pochi vantaggi agli utenti, infatti luce gas e acqua si pagano molto di più!!!
2017-11-22 04:49:39
Sono gli inconvenienti del "tutto automatizzato" .- E quando arrivo al casello autostradale in moto e non mi rileva la sagoma e mi chiede di pagare come un camion ? E non c'è il casellante ? Sì, sì ...premo il tasto rosso ma son perdite di tempo, intralci stradali ecc. ecc.