Blitz anti-droga a Nordest, smantellata rete, 7 arresti, 21 indagati

Giovedì 16 Settembre 2021
Blitz anti-droga a Nordest, smantellata rete, 7 arresti, 21 indagati
4

PORDENONE -  Dalle prime ore dell'alba è in corso una vasta operazione della Questura di Pordenone, che sta eseguendo, tra Friuli Venezia Giulia e Veneto, 9 misure cautelari e perquisizioni nei confronti di 21 indagati in stato di libertà, attivi nello smercio all'ingrosso e al dettaglio di sostanze stupefacenti del tipo hashish e cocaina, destinate alle «piazze» di spaccio delle province del Nord-Est. Le operazioni sono condotte dalla Squadra Mobile di Pordenone, in collaborazione con le Squadre Mobili di altre province e l'ausilio di unità cinofile. Due persone sono finite in carcere, 5 agli arresti domiciliari e 2 hanno obblighi di dimora.

La Questura di Pordenone, diretta da Marco Odorisio, ha avviato indagini a inizio anno, quando, furono rinvenuti e sequestrati oltre 10 chilogrammi di hashish e 100 grammi di cocaina a un cittadino maghrebino, di 43 anni, residente a Pordenone e pregiudicato, che fu arrestato in flagranza il 15 gennaio. L'uomo era stato fermato per un controllo nell'ambito di servizi di monitoraggio del territorio.

Da quell'operazione la polizia ha ricostruito i canali e la filiera di una vasta e articolata rete composta da cittadini marocchini, tutti residenti nella provincia di Pordenone, grossisti, mediatori e pusher al dettaglio, attivi tra Pordenone, Udine e Treviso. Una rete che dal 2020 aveva una disponibilità di un chilo di hashish e 100 grammi di cocaina a settimana. Oltre a quella di Pordenone, all'operazione partecipano le Squadre mobili di Venezia, Treviso, Belluno, Gorizia, Udine e Trento, gli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine provenienti da Milano e Padova, unità cinofile della Polizia di Padova e Bologna e Polizia Scientifica di Pordenone e Padova. 

Ultimo aggiornamento: 08:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA