La Base Usaf di Aviano festeggia i 1000 figli dei militari

Mercoledì 14 Aprile 2021 di E.P.
Celebrazione della festa per i figi dei militari alla base Usaf di Aviano

AVIANO - La Base Usaf di Aviano non rappresenta unicamente un avamposto militare, ma è anche il centro attorno a cui ruotano le vite di intere famiglie temporaneamente trapiantate in Italia. Negli Stati Uniti aprile è il Month of the Military Child, dedicato ai bambini che hanno uno o entrambi i genitori che prestano servizio nelle forze armate. Dal 1986, anno in cui è stata istituita la ricorrenza, in tutte le basi militari statunitensi si organizzano iniziative a tema. E Aviano non fa eccezione. A causa del Covid, quest'anno la maggior parte delle attività in presenza è stata annullata. Nonostante ciò, il team della scuola della Base di Aviano ha voluto mantenere almeno alcune delle attività tipicamente organizzate, pur con le limitazioni in corso, come ad esempio la firma simbolica da parte di un rappresentante della leadership del manifesto dedicato al mese. Oppure il Purple Up Day: il 14 aprile chi lo desidera potrà indossare un indumento viola, colore che rappresenta tutti i rami delle forze armate Usa.


I CAMBIAMENTI

In tutto il mondo, oggi, ci sono un milione e 200mila bambini figli di militari Usa in servizio attivo. Una famiglia militare si trasferisce mediamente ogni 2-3 anni, all'estero o all'interno degli Stati Uniti: per uno scolaro questo comporta cambiare scuola mediamente sei volte. Ma essere un military child, un figlio di militari, comporta anche dei vantaggi: i trasferimenti, l'immersione in diverse realtà culturali possono essere fattori di stress, ma li rendono al tempo stesso bambini resilienti e mentalmente aperti. Senza contare che vivere all'estero offre la possibilità di imparare una nuova lingua e di frequentare la scuola locale. Un discreto numero di genitori americani di stanza ad Aviano fa frequentare ai figli la scuola italiana.  «La nostra è una famiglia curiosa - ha raccontato il capitano James Gray del 31st Fighter Wing, i cui tre figli vanno a scuola a Marsure e Giais -. Abbiamo voluto offrire ai bambini un'opportunità di crescita personale unica, pur con qualche difficoltà».


I NUMERI 

Su oltre mille bambini americani in età scolare presenti ad Aviano, 150 frequentano le materne locali ed una quarantina i diversi asili nido. «Questa è un'esperienza che i nostri figli ricorderanno per sempre - ha aggiunto Gray -. Si sono fatti dei nuovi amichetti e ci auguriamo facciano tesoro delle esperienze e della cultura che hanno acquisito qui per quando torneremo allo stile di vita americano, al rientro negli Stati Uniti».  Il capitano Gray ha concluso raccontando come i figli sono talmente fieri di frequentare la scuola italiana che «Se chiedi loro se sono italiani o americani, ti rispondono senza esitazione: italiani!».

Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 08:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA