Droga all'interno del Tiffany: seconda chiusura in un anno, sigilli per 30 giorni

PER APPROFONDIRE: bar, bar tiffany, chiusura, droga, pordenone
Droga all'interno del Tiffany: seconda chiusura in un anno, sigilli per 30 giorni
Blitz stamani della polizia amministrativa  di Pordenone che ha eseguito il provvedimento di sospensione - deciso dal questore Marco Odorisio -   per 30 giorni del  “Bar Tiffany” nella centrale  piazza Risorgimento, 11. Si tratta della seconda chiusura disposta in un anno.

Nella tarda serata di mercoledì 17 luglio personale dell’Ufficio Prevenzione, con equipaggi del Reparto Prevenzione di Padova e una unità cinofila “Antidroga” della Polizia, dopo aver ultimato i controlli nel parco Galvani, proseguiva le operazioni di prevenzione nei locali, tra i quali il “Bar Tiffany”. Il cane antidroga ava inequivocabili segni di allertamento in prossimità delle slot machine presenti all’interno e i poliziotti rinvenivano occultata dietro alcune riviste un sacchetto di cellophane contenente alcuni grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana.
Il locale veniva quindi sottoposto ad una perquisizione.
Tale grave episodio risultava essere dalla riapertura del bar già chiuso per 20 giorni con analogo provvedimento 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Luglio 2019, 12:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Droga all'interno del Tiffany: seconda chiusura in un anno, sigilli per 30 giorni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-07-20 18:35:21
Ai cani non gli interessa chi sei e chi non sei.