Lunedì 1 Aprile 2019, 11:53

Gli F16 di Aviano in conto all'Italia e con un rincaro del 50 per cento

PER APPROFONDIRE: aviano, costi, donald trump, f16, italia, pase
Gli F16 di Aviano in conto all'Italia   ​e con un rincaro del 50 per cento

di Marco Agrusti

AVIANO - Il mantenimento quotidiano della base Usaf di Aviano rischia di costare sei volte il prezzo attuale al governo italiano. La colpa è del piano Cost plus 50, una delle misure che vorrebbe varare nel prossimo futuro il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. E la scure si abbatterebbe sulle casse dello Stato, costretto - per buoni rapporti e mantenimento della bilancia della politica estera - a contribuire maggiormente alla vita quotidiana dell'aeroporto Pagliano e Gori. L'aumento, poi, non sarebbe nemmeno dei più facili da sopportare: si parla infatti di un aggravio dei costi del 50 per cento. Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali americane con alcuni slogan. Uno di questi riguardava l'eccessivo sforzo che, secondo quello che sarebbe poi diventato l'uomo più importante del pianeta, compiono gli Stati Uniti per mantenere il ruolo di poliziotti del mondo. In poche parole, secondo Trump gli altri paesi della Nato dovrebbero contribuire di più alla salvaguardia del mondo occidentale, aumentando
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Gli F16 di Aviano in conto all'Italia e con un rincaro del 50 per cento
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2019-04-02 12:18:11
rimandate gli F16 al mittente. Entrato in produzione nel 1973, vecchio e superato.
2019-04-02 08:05:58
.. . Si tratta solamente di un piccolo "extra" aggiuntivo ai 70 mln giornalieri attuali di spese militari che l'adorato cortile di casa U.S.A. (l'Italia) spende per ospitare (che onore!) questa organizzazione - la NATO -
2019-04-02 06:31:57
Pagare, guardare, ma non toccare. Al massimo gonfiare le gomme.
2019-04-01 20:35:39
Se non fosse per la nato, invece di fare il tav, verrebbe chiuso anche quel piccolo che rimane....
2019-04-02 10:01:24
.. Se è per questo anche il TAV (Corridoio V - Lisbona Kiev) potrà servire alla Nato: "Priorità odierna – dichiara il generale Scaparrotti – è quella che le infrastrutture europee (ponti, reti stradali e ferrovie) siano potenziate e integrate per permettere alle forze Usa/Nato di essere rapidamente posizionate contro «l’aggressione russa». Anche questo sarà uno dei temi all'ordine del giorno nel prossimo vertice del Consiglio Nord Atlantico del 4 aprile.. a Washington.. .