Acqua puzzolente: il sindaco vieta di berla dopo un mese di proteste

PER APPROFONDIRE: acqua, aviano, ilaria de marco, puzzolente
Due delle 11 cisterne d'acqua
AVIANO - Il sindaco di Aviano, Ilario De Marco, ha firmato lunedì sera un'ordinanza che vieta il consumo dell'acqua erogata dall'acquedotto municipale. La decisione è stata assunta sulla scorta di una relazione dell' Azienda sanitaria nella quale si evidenziano anomalie relative all'alterazione dei parametri di odore e sapore. Le prime segnalazioni risalgono allo scorso 11 gennaio: da allora, numerose analisi hanno sempre confermato l'assenza di rischi per la salute della cittadinanza, ma dai rubinetti di molte case usciva un odore disgustoso. «Le azioni correttive effettuate dall'ente gestore - spiega l'autorità sanitaria - che inizialmente avevano sortito effetto positivo grazie anche a variazioni meteorologiche, sono da ottimizzare per far tornare nella normalità questo parametro di qualità dell?acqua. Pertanto», in base alla legge vigente, ha sospeso l'erogazione dell'acqua ai fini potabili, mentre può essere utilizzata per scopi sanitari domestici (igiene del corpo, pulizia ambienti, lavaggio indumenti e stoviglie), non risultando, anche negli accertamenti in corso di completamento, rischio per la salute dei cittadini«. La municipalizzata che gestisce il servizio idrico ha messo a disposizione 11 cisterne per complessivi 19 mila litri di acqua che saranno operative da domani mattina. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Febbraio 2019, 09:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Acqua puzzolente: il sindaco vieta di berla dopo un mese di proteste
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti