«Facciamo sesso?» poi spilla ben 130mila euro a 17 anziani vedovi: arrestata

PER APPROFONDIRE: anziani, arresto, porcia, pordenone, sesso, truffa
«Facciamo sesso?» poi spilla ben 130mila euro a 17 anziani vedovi: arrestata

di Paola Treppo

​PORDENONE, PORCIA e SAN MICHELE - Finisce in manette Clara Miotto, 35 anni, di Pordenone, gravemente indiziata di truffa aggravata e utilizzo indebito di carte di credito. Ad arrestarla, questa mattina di venerdì 5 gennaio, sono stati i carabinieri della stazione di Pordenone. L’arresto è stato eseguito su ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Pordenone, Monica Biasutti, su richiesta del pm Marco Brusegan, e arriva a seguito delle indagini svolte dai militari dell’Arma per ripetuti e molteplici episodi di truffa in danno di persone anziane.

Truffava da anni i vedovi soli 
I fatti risalgono al periodo compreso tra il mese di luglio del 2013 e l'ottobre dello scorso anno, a Pordenone, Porcia e San Michele al Tagliamento. A finire nel mirino 17 anziani cui la Miotto è riuscita a “spillare” denaro contante e altri beni per un valore complessivo di circa 130.000 euro. In quattro casi la 35enne ha anche usato carte di credito e bancomat in maniera indebita, con prelievi su sportelli automatici o facendo pagamenti in negozi ed esercizi commerciali per un importo complessivo di 5000 euro.

​Offriva sesso 
La donna raggirava uomini soli e anziani, illudendoli di offrire loro compagnia e affetto se non espliciti rapporti sessuali, fingendo un coinvolgimento sentimentale tanto da indurli, in più riprese, a elargirle somme di denaro per soddisfare le più svariate richieste. Il modus operandi della donna era ben consolidato: avvicinava uomini attempati, perlopiù vedovi senza familiari conviventi.

Erano anziani in cerca di affetto 
​Rispondeva ai loro annunci di ricerca di compagnia femminile o entrava in contatto anche con anziani conosciuti occasionalmente o abbordati in strada o fuori dal supermercato, blandendoli con una dichiarata disponibilità a frequentarli anche all’interno delle loro abitazioni. Conquistata la loro fiducia, iniziava a chiedere insistentemente aiuti economici e prestiti ripetuti, per saldare spese mediche, per aggiustare la bicicletta da corsa, per acquistare nuovi mobili con cui abbellire il salotto del malcapitato, per ordinare alla vittima di turno un’auto nuova.

​Chiamare subito i carabineri 
Così ha letteralmente prosciugando i conti degli anziani che, a quel punto, non essendo più di suo interesse, o iniziando a insospettirsi e a non concederle più denaro, venivano abbandonati di colpo, per dedicarsi alla ricerca di altro obiettivo. Chi è rimasto vittima di questa truffa e non l'ha denunciata deve chiamare subito la stazione dei carabinieri di Pordenone, in orario d’ufficio, ai numeri 0434/372038-372030-372033.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 5 Gennaio 2018, 18:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Facciamo sesso?» poi spilla ben 130mila euro a 17 anziani vedovi: arrestata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2018-01-08 01:45:15
Scaltra. Non ha commesso alcun illecito a mio parere. Al massimo possono inviare la sua pratica all'agenzia delle entrate per il pagamento delle tasse sul reddito realizzato.
2018-01-06 23:28:40
truffa???...
2018-01-06 19:55:05
Mi piacerebbe sapere l'età dei commentatori che in un modo o nell'altro minimizzano, scherzano, "assolvono" questa donna. Forse, se fossero anziani e soli come me, capirebbero che questa non è una truffa, è qualcosa di molto, molto peggio.
2018-01-06 16:25:49
L'ora piu' dolce prima di essere amazzato... santa subito, ma in italia il codice penale e anche civile è girato sotto-sopra, se sei don contin pero...
2018-01-07 09:15:07
...E far l'amore con le infermiere...A me sembra la signora Carla si possa paragonare ad un'infermiera, disponibile, "brava" ma non coinvolta. Ne' vedo come possa essere accusata di qualcosa, visto che offriva sesso e chiedeva liberalita'. Continua a sfuggirmi dove stia la truffa: il coinvolgimento emotivo dgli anziani si puo' definire truffa? La signora a mio parere si e' limitata ad occupare una nicchia scoperta, redditizia quanto basta.