Zanzare, intere popolazioni di insetti eliminate con una modifica. Crisanti: «Strada aperta per sconfiggere la malaria»

Mercoledì 13 Maggio 2020
Zanzare, intere popolazioni di insetti eliminate con una modifica. Crisanti: «Strada aperta per sconfiggere la malaria»

Una modifica genetica che genera più maschi ha potuto eliminare intere popolazioni di zanzare della malaria. Solo le femmine, infatti, possono trasmettere la malattia che nel solo 2018 ha causato nel mondo 228 milioni di casi e 405.000 morti. È il risultato di uno studio condotto dall'Imperial College di Londra.

Zanzare coreane, allarme in Italia: resistono al gelo e pungono anche a Natale

Delle circa 3500 specie di zanzare presenti nel mondo, solo 40 possono portare la malaria. Questa modifica genetica è stata applicata alle zanzare Anopheles gambiae, il principale vettore nell'Africa sub-sahariana. Solo le femmine possono trasmettere il parassita del genere Plasmodium. La modifica funziona usando un enzima per il taglio del Dna che distrugge il cromosoma X durante la produzione di spermatozoi, portando a generare prevalentemente maschi (le femmine richiedono due cromosomi X).

Le zanzare fanno 725mila vittime l'anno, è l'animale più pericoloso della Terra

In precedenza, lo stesso gruppo di ricerca aveva creato zanzare Anopheles gambiae modificate. «Questo studio rappresenta una pietra miliare nell'obiettivo, da lungo tempo perseguito, di pregiudicare la discendenza della zanzara della malaria in modo da produrre solo maschi che non pungono», spiega Andrea Crisanti, ricercatore dell'Imperial College e dell'Università di Padova, che sottolinea come la ricerca «apre una nuova strada agli scienziati per sviluppare controlli genetici sui vettori della malaria e per eradicarla».

Pipistrelli, dove si trovano? Esiste un posto in Veneto dove vivono 20 specie diverse
 

Ultimo aggiornamento: 16:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento