Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vigonza, raffica di tentati furti in una notte. Il sindaco: «Più videosorveglianza, pattuglie a tarda ora»

Sabato 30 Luglio 2022
Ladro (foto d'archivio)
1

VIGONZA - Raffica di tentati furti in una sola notte a Vigonza. Almeno una decina le segnalazioni di tentate intrusioni nella serata di giovedì nella frazione di Perarolo. Particolarmente colpite le vie Barbarigo e Cabrini. Tutti colpi che non sono andati a segno, perché i ladri sono stati disturbati o perché i proprietari, che erano in casa, se ne sono accorti e li hanno messi in fuga. Come racconta I.R., i malviventi «Sono scappati quando mia madre li ha sentiti ed è scesa a controllare, ha visto le luci delle torce, perché stavano proprio per entrare».

Implementazione della videosorveglianza

A casa di M.B., invece, è scattato l'allarme. In paese c'è preoccupazione e tra la popolazione si respira apprensione, i residenti temono un'ondata di furti durante le ferie. Il sindaco Gianmaria Boscaro è intervenuto parlando di misure di prevenzione. Nelle ultime settimane nel centro abitato molti gli episodi di microcriminalità. «Dei cittadini ci hanno segnalato di aver visto tre persone in zona Padova est con comportamenti sospetti che sono stati poi notati anche a Perarolo e via Prati in queste sere - dice il sindaco Boscaro -. Mercoledì prossimo terremo una giunta straordinaria sul problema della sicurezza». L'assessore Marco Polato, con delega appunto alla sicurezza, aggiunge: «Visti i vari fatti che si stanno verificando anche nella nostra comunità, alziamo l'attenzione con la volontà di mettere in campo tutte le forze disponibili. La Polizia locale si è resa disponibile a fare turni più lunghi e in orari diversi: già dalla settimana prossima, è possibile che i servizi di controllo serale anzichè dalle 19 all'una di notte, vengano posticipati alle 21 per terminare alle tre di notte. Per fare questo bisognerà però prevedere una variazione di bilancio per coprire le spese degli straordinari degli agenti. L'altro fronte su cui lavoreremo è quello dell'implementazione della videosorveglianza».

L'illuminazione notturna

I tentativi di furti, quasi per beffa, sono avvenuti nelle vie dove ancora l'illuminazione era accesa. «Con i rincari energetici è stato deciso lo spegnimento dei lampioni di notte, ma in via Barbarigo erano accesi - dice l'assessore ai lavori pubblici Massimiliano Cacco -. Al di là di questa considerazione, stiamo riflettendo sulla possibilità di ripristinare, magari a singhiozzo o a zone alterne, o con qualche altra formula, l'illuminazione com'era prima. L'altro aspetto su cui desideriamo intervenire è reintrodurre l'assicurazione gratuita contro i danni da furti per tutti gli over 65 del Comune. Ribadisco la massima attenzione che l'amministrazione sta ponendo su questo tema della sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci