Caccia all'uomo che ha ucciso un gattino a calci sul muso

Sabato 9 Ottobre 2021 di L. Lev.
Il gattino morto
2

VIGONZA -  “#giustiziaperCremino”. Questo l’hastag lanciato da alcuni cittadini di Vigonza per vendicare la tragica morte del gattino colpito sul musetto da un calcio da un uomo che era a passeggio con il cane al guinzaglio. I contorni della vicenda non sono chiari e per questo Lucia Cambuli, la volontaria di Vigonza che gestisce e sfama sei colonie feline nel territorio, sta cercando di rintracciare le due donne che alla guida della loro auto si sono fermate dopo aver visto l’aggressione. 
«Non sono riuscita a sapere molto - dice Lucia - se non che un ragazzo verso le 8 dell’altra mattina ha visto Cremino che giaceva a terra agonizzante in via Santa Chiara, all’angolo cn va Aldo Moro, a Perarolo e mi ha detto che poco prima si erano fermate due ragazze per vedere cosa stesse accadendo e che un uomo con il cane era vicino al gatto. Ora faccio appello a chiunque abbia visto qualcosa di farsi avanti: Cremino è morto agonizzante per le ferite causate da alcuni calci ricevuti sul muso. Da quanto sappiamo si tratterebbe di un uomo alto e robusto sto che passeggia sempre in quella zona con un pitbul». Il fatto è rimbalzato sui social e ora è cacca all’assassino. «Se qualcuno si identifica nell’assassino del povero micio - dice A.S. - fa ancora in tempo ad autodenunciarsi. Le testimonianze un po’ alla volta stanno arrivando ed il puzzle sta per essere ricomposto. Se ha un briciolo di coscienza, vada a raccontare ciò che ha fatto alle autorità di pubblica sicurezza. Infame lo sarà sempre, ma almeno avrà cercato di pentirsi!». «Cremino uno dei gatti che vivono nel nostro giardino - aggiunge D.K. - era un vecchietto sordo, mezzo cieco e con pochi denti; non dava fastidio a nessuno. Sei un infame, provo pena per chi vive con un essere»

© RIPRODUZIONE RISERVATA