Vaccini ai bambini della fascia 5-11 anni: 50mila già in lista

Sabato 27 Novembre 2021
Vaccini ai bambini

PADOVA - Via libera alla vaccinazione per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. I piccoli candidati sono circa 50mila, che vanno ad aggiungersi agli 836mila padovani già invitati all'immunizzazione. L'Ulss 6 Euganea è al lavoro per organizzare la somministrazione del vaccino Pfizer-BioNtech per i bimbi.

Giocheranno un ruolo fondamentale i pediatri di libera scelta, che potranno vaccinare direttamente nei loro ambulatori. In più, saranno dedicate delle corsie preferenziali negli hub vaccinali del territorio. Le vaccinazioni cominceranno in Italia non appena si esprimerà anche l'Aifa: il prossimo comitato tecnico scientifico è fissato dall'1 al 3 dicembre. Intanto nel Padovano ci si prepara per essere pronti a scattare non appena arriverà il via libera.
«In questa popolazione, la dose di vaccino Comirnaty sarà inferiore a quella utilizzata nelle persone con più di 12 anni (10 microgrammi rispetto a 30)», spiega l'Agenzia europea per i medicinali (Ema). Le modalità sono simili a quelle degli adulti: doppia iniezione a distanza di tre settimane, ma con dosaggio ridotto a un terzo. La speranza è che con la vaccinazione dei bambini inizi a calare il contagio nelle scuole. A Padova al momento sono 132 le classi sotto sorveglianza e 86 quelle in quarantena con più di due studenti positivi.


Sul fronte immunizzazione di massa, i medici di base e i pediatri di libera scelta hanno sempre più un ruolo fondamentale. Dall'inizio della campagna vaccinale a oggi i medici di famiglia hanno vaccinato circa 45mila padovani, somministrando 90.247 tra prime e seconde dosi. E ora sono impegnati anche con la terza dose. Seppur con qualche difficoltà, finora hanno garantito 3mila booster ai propri assistiti. Sulla base dei dati forniti dall'Ulss, si nota un'impennata di somministrazioni di rinforzo tra il 17 e il 25 novembre con 1.215 persone vaccinate a domicilio. Il dottor Piero Realdon, direttore della Funzione territoriale dell'Ulss 6 Euganea spiega: «I medici di medicina generale non hanno solo vaccinato, ma hanno contribuito a sensibilizzare e informare i cittadini, creando la giusta disposizione d'animo nella popolazione. Al contrario, nei piccoli paesi in cui i medici di base sono stati sospesi perché non vaccinati, l'adesione è stata inferiore. Per recuperare è stato necessario organizzare dei vax day nei fine settimana, come a Rovolon. Rimane curioso il caso di Vo', la zona in cui è scoppiata la pandemia, che mostra una copertura vaccinale bassa».


Per velocizzare la somministrazione delle terze dosi, i camici bianchi chiedono di poter consultare le agende di prenotazione degli hub, in modo da capire chi manca all'appello. «Finora siamo riusciti a fare praticamente solo terze dosi a domicilio, ai pazienti allettati chiarisce il dottor Domenico Crisarà, segretario provinciale Fimmg. Non possiamo entrare nel pieno della campagna vaccinale perché ci serve un'applicazione che si colleghi al portale regionale. Altrimenti non possiamo sapere chi si è prenotato, i tempi dalla seconda dose e così via. È improponibile contattarli uno ad uno. Per quanto riguarda gli allettati, invece, è stato più semplice perché sapevamo già quando era stata fatta loro la seconda dose. Si tratta solo di organizzazione. Un esempio? In due mattine nella mia Medicina di gruppo integrata abbiamo vaccinato con l'antinfluenzale 900 persone in tre medici».


Per favorire la campagna vaccinale, d'ora in poi l'Ulss non effettua più tamponi a pagamento. I motivi sono stati riportati in una nota: «Per ottimizzare ed estendere le risorse dedicate alla vaccinazione anti Covid, l'Ulss garantisce e mantiene il servizio di tamponi per le categorie che ne hanno diritto gratuitamente. Quindi non è più possibile prenotare i tamponi a pagamento. Sono garantite le prenotazioni già effettuate fino al 28 novembre. I cittadini che devono effettuare un tampone a pagamento posso rivolgersi alle farmacie, alle strutture sanitarie accreditate o al Covid Point dell'Azienda Ospedaliera».
E.Fa.
 

Ultimo aggiornamento: 29 Novembre, 12:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA