Anziano cade dal marciapiede: travolto e ucciso da un'auto

Martedì 14 Settembre 2021 di Cesare Arcolini
Anziano cade dal marciapiede: travolto e ucciso da un'auto

TREBASELEGHE - Incidente mortale ieri, martedì 14 settembre, alle 19 in centro a Sant’Ambrogio di Trebaseleghe: la vittima è Romolo Callegaro, 77 anni, che viveva non distante dal luogo dell’impatto. È stato investito e ucciso da una donna di 31 anni, F.Z. residente a Trevignano. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia stradale, la vittima stava passeggiando sul marciapiede lungo via Sant’Ambrogio. A un tratto avrebbe messo male il piede d’appoggio rovinando a terra. La sorte ha voluto che nel cadere il suo corpo finisse lungo il bordo strada. Proprio in quel momento è sopraggiunta la Volkswagen Polo condotta dalla 31enne di Trevignano. Nonostante una frenata disperata, non è riuscita ad evitare l’impatto con il pedone.

L’ALLARME
La scena è avvenuta davanti a numerosi testimoni. Si è subito capito che il quadro clinico di Callegaro era compromesso. In pochi minuti sul luogo della segnalazione è arrivato il personale medico del Suem 118 e l’elisoccorso. I tentativi di rianimare l’anziano sono andati avanti per interminabili minuti, ma alla fine i sanitari si sono dovuti arrendere e hanno dichiarato il decesso del pedone. La donna di Trevignano che si trovava al volante della Polo è stata a lungo sentita per tentare di ricostruire l’accaduto. Pare che il corpo del settantasettenne sia finito in strada qualche frazione di secondo prima del suo passaggio rendendo vani i tentativi di evitare l’impatto. Sotto choc per la tragica esperienza è stata comunque sottoposta ad accertamenti clinici per valutarne lo stato psicofisico al momento dell’impatto. Il mezzo è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del completamento delle indagini. 

LE INDAGINI
Già nella giornata odierna verranno analizzate le immagini delle vidoeosorveglianza di alcuni negozi per capire con più precisione cosa possa essere accaduto. Se l’ipotesi della caduta e il conseguente investimento al momento rimane la più accreditata, gli agenti della Stradale al momento non escludono altre ipotesi. Gli agenti della Stradale, giunti sul posto con tre pattuglie hanno lavorato fino alle 21 per tentare di capire pienamente la dinamica dei fatti. Della vicenda è stato messo al corrente il pubblico ministero di turno che attorno alle 20,30 ha dato il nullaosta per la rimozione della salma che è stata composta e trasportata all’istituto di Medicina legale di Camposampiero e posta a disposizione dei familiari per organizzare le esequie. 

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA