Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tabaccaio affronta il bandito
armato e lo mette in fuga

Lunedì 10 Ottobre 2016 di Lorena Levorato
Enrico Rigato
18

VIGONZA - Tentata rapina a mano armata a Vigonza, nella tabaccheria dei fratelli Rigato, in via Garibaldi lungo la regionale Noalese. Finisce in manette il figlio della custode della scuola media Don Milani di Codiverno. I militari hanno arrestato il 46enne Gianluca Savio, residente con la madre, ora ai domiciliari. 


LEGGI ANCHE «Era una furia, mi ha puntato ​la pistola e parlava in dialetto»


Tutto è iniziato verso le 14 di sabato quando Savio, con il volto coperto da un passamontagna e una pistola in mano, si è avvicinato a Enrico Rigato, che in quel momento stava parlando con un cliente. Dopo averlo strattonato per un braccio gli ha intimato sotto la minaccia dell'arma di consegnargli tutti i soldi che aveva in cassa. Di fronte alla resistenza di Rigato, che ha reagito con determinazione, e considerata probabilmente la presenza di un possibile testimone, il rapinatore non è riuscito a entrare in tabaccheria. Si è visto costretto a mollare la presa ed è scappato di corsa a piedi...
 

Ultimo aggiornamento: 12:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci