Dieci nuove telecamere in tre paesi, al via anche la foto alle targhe

Martedì 21 Gennaio 2020 di Francesco Cavallaro
Videosorveglianza
1
ALBIGNASEGO - Otto nuove telecamere inserite nel circuito di videosorveglianza del Comune di Albignasego e due in quello di Maserà. Oltre ad un varco in grado di leggere le targhe delle auto in transito (e beccare così quelle che circolano con la revisione o l'assicurazione scaduta), sia a Maserà che a Casalserugo. Si tratta delle ultime misure del pacchetto sicurezza adottato dall'Unione della polizia municipale Pratiarcati. La Regione Veneto ha contribuito con un finanziamento a fondo perduto di 50 mila euro, mentre i tre Comuni che fanno parte dell'Unione con altri 50 mila euro, in proporzione al valore degli interventi. Le videocamere saranno piazzate nei punti ritenuti più critici dei tre paesi, previo consulto fra le due amministrazioni interessate e la stessa Unione. Una sarà sicuramente collocata davanti all'entrata del complesso dell'ex Corte Da Zara, dove in passato si sono verificati diversi casi di abbandono selvaggio di rifiuti.

BASTA DISCARICHE ABUSIVE
«I furbetti della spazzatura verranno finalmente stanati precisa il presidente pro tempore dell'Unione, nonché sindaco di Maserà, Gabriele Volponi non è possibile che l'ingresso dell'ex Corte Benedettina si trasformi in una discarica a cielo aperto». «Il servizio di raccolta differenziata funziona in maniera egregia continua tutti i cittadini sono tenuti a conferire i rifiuti in maniera corretta». Il varco, invece, verrà posizionato all'ingresso del paese, in direzione di Cartura. Legge le targhe dei veicoli che vi passano sotto; se questi risultano sprovvisti della necessaria documentazione in particolare l'assicurazione o la revisione viene lanciato in diretta un segnale acustico e visivo su un tablet in dotazione alla polizia locale. In questo modo i vigili hanno la possibilità di fermare il mezzo ed effettuare tutti i controlli del caso. «Nel nostro piccolo cerchiamo di investire sempre maggiori risorse sulla sicurezza, compatibilmente con le effettive disponibilità di bilancio prosegue non stiamo sui social a commentare e polemizzare, come invece fanno alcuni esponenti delle opposizioni». Fra Albignasego e Maserà, in tutto, sono ora attive un'ottantina di videocamere di ultima generazione: riescono a catturare immagini di ottima qualità pure nottetempo. Tuttavia, queste non possono venire utilizzate dalle forze dell'ordine per elevare multe in caso di violazione delle norme del codice della strada. Per accertare il passaggio col rosso, ad esempio, serve il t-red, una strumentazione dedicata. In zona l'unico attivo è collocato all'incrocio fra via Conselvana, via Terradura e via Roma, a Maserà.
Francesco Cavallaro  © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci