La supermamma di 14 figli rapinata e picchiata di fronte alla stazione

La supermamma Alessandra, prima a destra, con parte della sua

di Marina Lucchin

PADOVA - Supermamma di 14 bambini rapinata e picchiata di fronte alla stazione ferroviaria senza che nessuno alzasse un dito per aiutarla. La donna era seduta all'interno del pulmino che usa per spostare la sua numerosa famiglia, in attesa delle figlie che stavano tornando a Padova in treno.

Alessandra Bortoletto Calò 45 anni, si è difesa con tutte le sue forze, impedendo ai malviventi di rubarle la borsa, ma vista la sua tenacia, il rapinatore, uno straniero, l'ha trascinata fuori dall'abitacolo, strattonandola e picchiandola, finché non ha deciso di cedere e di fuggire, senza borsa, lasciandola dolorante e piena di lividi a terra sul marciapiede. È successo domenica, attorno alle 18, nell'indifferenza dei passanti.

LEGGI ANCHE Zaia: «Ora basta, voglio Tolleranza a doppio Zero e stop balle sulla sicurezza percepita»

La donna, molto nota per via della sua famiglia extra large, è arrabbiata, delusa, impaurita: «Queste cose non dovrebbero accadere a nessuno. Sono sconvolta» racconta ancora molto agitata per quel che le è capitato. La brutta avventura l'ha toccata così profondamente, che la 45enne ha deciso di raccontarla anche al sindaco Sergio Giordani, affinché il primo cittadino possa prendere provvedimenti per salvare la sua Padova. «Ho sempre vissuto qui - spiega - L'ho amata questa città, quando era viva e sana. Ieri pomeriggio (domenica, ndr) aspettavo le mie figlie davanti al piazzale della stazione. Ero seduta nel posto del conducente quando, a un tratto, nel nostro pulmino è entrato un extracomunitario, mentre un secondo personaggio faceva da palo».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 15 Agosto 2017, 05:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La supermamma di 14 figli rapinata e picchiata di fronte alla stazione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 63 commenti presenti
2017-08-17 12:41:51
L'amministrazione Giordani sta già dando buoni frutti
2017-08-16 15:31:28
questa è Padova quando vince la sinistra. Avete mandato via Bitonci, adesso pagate le conseguenze
2017-08-16 09:05:14
Mamma e numero di figli sono notizie fuorvianti. Basta dire cittadina italina aggredita . Temo che il mancato soccorso anche con mezzi violenti da parte degli spettatori sia dovuto 1-che non erano italiani 2-che gli italiani temano molto il corollario giudiziario..del tipo se sono stati eccessivi nella difesa..se sono in regola con le tasse, se hanno svolto il servizio militare e molti altri particolari burocratici fantasiosi ma non si sa mai..Poi eventuali strascichi..testimonianze...come mai si aveva un mattone in borsetta , uno spray anti vespe, una catena anti furto per bici.. ecc. 3-non siamo piu' buoni a difenderci e difendere a mano o con oggetti contundenti improvvisati perche' educati al buonismo masochistico.. Infatti avevo un minuscolo temperino a serramanico da 4 centimetri nel marsuopio e l h' tolto...se mi suona qualche metal detector vado in galera.
2017-08-16 08:04:22
@Michiela : se leggi l'articolo completo pubblicato dal Gazzettino c'e' l'intervista alla superammma che dice specificatamente che erano due extracomunitari. Per il resto la cosa inaccettabile e' che una volta portata al pronto soccorso le hanno fatto pagare 61 euro di ticket !!! Povera Italia!!
2017-08-16 07:44:06
Francamente, sono cose di tutti giorni. Non capisco dove stia la notiziona. Forse se succede ad una signora anziana con "soli" due figli fa meno notizia. Ormai viviamo cosi e se uno non e d'accordo con questo, puo andarsene all'estero.