Suicidio dalla torre a Siena, confessa l'autore del video choc: ha 23 anni

Giovedì 28 Novembre 2019
Giulia, suicida dalla torre a Siena: l'autore del video choc si presenta in Procura. È un 23enne pakistano
3

Venerdì scorso una padovana 35enne  si è suicidata gettandosi dalla Torre del Mangia a Siena, davanti a decine di turisti: una scena drammatica, con la salma mostrata poi in un video choc girato da un passante che aveva fatto il giro delle chat. La Procura, dopo aver visionato il video, aveva aperto un fascicolo contro ignoti per omissione di soccorso: oggi l'autore del filmato si è presentato spontaneamente in procura a Siena. Si tratta di un 23enne pakistano.

Il giovane è stato interrogato dal pm titolare dell'indagine e,  spiega la procura, «ha ammesso il fatto mostrando piena consapevolezza della gravità dell'episodio e profondo dispiacere per la condotta». Mentre la donna esanime era stesa per terra in piazza, il giovane si è messo a filmare la scena col suo cellulare, diffondendo poi il video su Whatsapp e via social: il 23enne era stato già di fatto individuato dai carabinieri grazie all'acquisizione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della piazza.

Come richiesto dalla difesa, il giovane è stato sottoposto a un interrogatorio. «Nel corso dell'atto l'indagato ha ammesso il fatto mostrando piena consapevolezza della gravità dell'episodio», ha detto il procuratore capo Salvatore Vitello. ​

MORTA UNA MADRE DI DUE FIGLI A perdere la vita venerdì era stata G. M., 35 anni, madre di due figli. Nata e crescuta a Padova, fino al matrimonio, quando si trasferì a Montalcino, nel senese, G. era sposata e aveva due bambini di 5 e 7 anni: il suicidio era stato da lei pianificato, con un biglietto lasciato per spiegare le ragioni del suo gesto, legate a motivi sentimentali. A rendere più inquietante la tragedia un macabro precedente: la sorella gemella si uccise a Lignano nel 2004, all'età di 20 anni. 

Sos Suicidi. Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768

 

Ultimo aggiornamento: 19:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA