Studio dell'università: «Il caffè in capsule riduce la fertilità»

PER APPROFONDIRE: caffe', capsule, carlo foresta, cialde, fertilita'
Studio dell'università: «Il caffè in capsule può ridurre la fertilità»
PADOVA - C'è chi non inizia la giornata senza berne almeno una tazzina, ma ora un recente studio condotto a Padova getta qualche ombra sul caffè espresso ottenuto dai preparati monodose. «Abbiamo visto che quello in cialde o in capsule di plastica o alluminio è un potenziale veicolo di interferenti endocrini».
Lo spiega all'AdnKronos Salute Carlo Foresta, ordinario di Endocrinologia all'Università degli Studi di Padova e presidente della Fondazione Foresta Onlus, che ne parlerà al convegno "L'infertilità di coppia: dalla medicina generale al centro Pma", che si tiene oggi a Lecce.
«Gli ftalati - ricorda - sono agenti chimici aggiunti alle materie plastiche per aumentarne la flessibilità. Sono ovunque, ma non ce ne accorgiamo. E svolgono un'azione simil-estrogenica nel nostro organismo. Secondo recenti ipotesi, aumenterebbero l'incidenza di patologie andrologiche osservata negli ultimi venti anni. In diverse specie animali gli ftalati modificano il funzionamento del sistema riproduttivo e sono ritenuti anche per l'uomo tra quei contaminanti che possono agire negativamente sulla fertilità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 25 Novembre 2016, 12:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Studio dell'università: «Il caffè in capsule riduce la fertilità»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 22 commenti presenti
2016-11-26 15:43:32
@de-senectute: gli ossidi metallici in genere sono innocui. In particolare, l'alluminio e' SEMPRE ricoperto da uno strato di ossido. Tale ossido, al contrario di quello di ferro, ha la caratteristica di aderire molto bene al metallo, proteggendolo da ulteriori ossidazioni, e donando all'alluminio l'aspetto lucente che lo caratterizza. L'acciaio inossidabile deve le sue caratteristiche alla formazione di un ossido di cromo che protegge il metallo in base allo stesso principio.
2016-11-26 11:01:50
a me fanno mal pensare anche le cialde... io preferisco "la bialetti" a questi giocattolini elettrici che preparano caffe' di infuso chimico...
2016-11-26 07:58:45
Esperienza:: in molti usavano la macchinetta a cialde plasticate...ma solo io svuotavo le numerose cialde usate nella plastica da riciclare e rinnovavo l'acqua nell'apposito serbatoio.Poi ho smesso di usarlo ed ho abbandonato la gestione ad altri "volontari".Non so se ho ridotto la fertilita', di sicuro mi sono rotto i mar****.
2016-11-26 07:22:32
La pasta va rigorosamente impastata a mano e stirata col mattarello di faggio italico.
2016-11-25 16:44:17
Anche le macchinette per caffè in alluminio non sono tanto igieniche,perché necessiterebbe,dopo fatto il caffè,lavarla subito e lasciarla ad asciugare capovolte,perché l'alluminio si ossida e non fa certo bene. Meglio usare quelle in acciaio inox di qualità e non prodotte in certi paesi. Ho,letto che le comuni macchinette perm fare la pasta dalla Cina,lasciano emigrare metalli pericolosi per la salute. Il progresso è progresso tecnologico e finanziario e regresso salutistico. Vi è un proverbio: chi lascia la vecchia strada,spesso gabbato si ritrova!