Gioielliere trovato morto nella legnaia. Attività in crisi e depressione

Venerdì 7 Giugno 2019
Morto Stefano Scorzato, 49enne di Este, gioielliere e organizzatore di eventi
4
ESTE - I suoi amici sperano ancora che la sua morte prematura sia stata una tragica fatalità, frutto di un incidente domestico. Invece a spegnere il sorriso di Stefano Scorzato, 49enne di Este, gioielliere e organizzatore di eventi, è stato un gesto deliberato, causato probabilmente da difficoltà economiche. L'uomo, molto conosciuto e stimato in città, ha deciso di togliersi la vita mercoledì pomeriggio, in un modo molto cruento, tanto che la compagna è stata ricoverata in ospedale, sotto shock: sarà difficile per lei liberarsi dall'immagine di Stefano accasciato nella legnaia, su una pozza di sangue. Il 49enne si è tagliato i polsi utilizzando la sega circolare presente nella legnaia di casa, in via Peagnola 12. Poi è svenuto per la copiosa perdita di sangue, cadendo sulle lame rotanti. La compagna ha ritrovato il corpo verso le 17.30 e ha chiamato subito i carabinieri. Il 49enne si era allontanato da casa qualche ora prima, dopo aver parlato ancora una volta con la partner delle difficoltà economiche che da tempo lo preoccupavano. Separato e con due figlie, Scorzato gestiva insieme al fratello Claudio l'omonima gioielleria di Este, attività di famiglia. Ieri il negozio di via Principe Umberto 22 era chiuso per lutto.
IL PRECEDENTEFino a qualche anno fa Stefano aveva gestito una gioielleria a Noventa Vicentina, poi però era stato costretto a chiudere e a novembre del 2013 il negozio di Este era stato preso di mira da una banda di rapinatori. I malviventi avevano legato i due fratelli e li avevano chiusi in bagno per poi aprire indisturbati la cassaforte e fuggire con un bottino di 300mila euro. «Quell'episodio lo aveva segnato. Parlava spesso della rapina anche se sembrava se la fosse lasciata alle spalle. racconta un amico Del resto non gli mancava certo l'intraprendenza». «Stefano era un uomo poliedrico afferma Roberto Trevisan, presidente del consiglio comunale e suo amico di vecchia data sapeva destreggiarsi tanto nel commercio quanto nell'organizzazione di eventi: aveva fondato infatti l'agenzia All events & Style». L'evento Este live music, in programma la prima settimana di luglio all'interno del castello, è una sua idea. «Ci eravamo visti due giorni prima in comune proprio per concordare alcuni dettagli racconta incredulo Trevisan era cordiale come sempre». «Stefano era intelligente, capace, scrupoloso nella cura dei dettagli ricorda l'amico Nando era uno che i problemi li sapeva risolvere. Non riesco a credere che si sia ucciso». Cordoglio anche da parte dell'amministrazione comunale, che si stringe attorno ai familiari. Il funerale verrà celebrato domani alle 10 nella basilica di Santa Maria delle Grazie. 
Maria Elena Pattaro  © RIPRODUZIONE RISERVATA