Spari con pistole e kalashnikov, 5 pregiudicati finiscono in manette

Mercoledì 10 Maggio 2017
14
PADOVA - Dalle prime ore di questa mattina, è in corso una vasta operazione della Polizia di Stato nei confronti un gruppo di italiani sinti, che si è reso responsabile di tentato omicidio in concorso, aggravato dall’utilizzo di armi da fuoco.

La Squadra Mobile di Padova, coordinata dal Servizio Centrale Operativo e con l’ausilio delle Squadre Mobili di Venezia e Treviso, sta eseguendo 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Padova, dr.ssa Cristina Cavaggion. L’operazione di polizia giudiziaria, che vede il concorso di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Veneto, sta riguardando alcuni accampamenti nomadi tra Padova, Treviso e Venezia, oggetto di perquisizioni.

L’indagine, coordinata dal pubblico ministero dr. Roberto D’Angelo della Procura di Padova, ha riguardato un gravissimo episodio avvenuto nell’ottobre scorso a Pionca di Vigonza (Pd), dove, nel corso della notte, un gruppo armato di pistole e kalashnikov si era recato presso il campo nomadi della famiglia Pavan sparando all’impazzata, ad altezza uomo, su roulotte ed autovetture, fuggendo poi a bordo di un’auto di grossa cilindrata provento di furto. Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 09:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci