Offre cocaina ed eroina agli agenti in borghese: arrestato. Controlli anche ai locali etnici in piazza De Gasperi

Domenica 5 Settembre 2021
I controlli della polizia a Padova
5

PADOVA - Nei giorni scorsi sono stati organizzati alcuni controlli nella zona di Piazza De Gasperi. Un 25enne di nazionalità nigeriana è stato arrestato poiché sorpreso a spacciare droga. Gli agenti della Squadra Mobile in borghese sono stati avvicinati dallo straniero che, scambiandoli per potenziali clienti, ha prospettato loro il possibile acquisto di sostanza stupefacente. Dopo averli invitati a seguirlo, nei pressi dei Giardini Arena, lo stesso ha estratto dalla bocca due dosi di cocaina ed eroina ma, all’atto della cessione, i poliziotti lo hanno tratto in arresto. Oltre alla misura cautelare del Divieto di Dimora nella Regione Veneto, applicata nei suoi confronti da parte dell’Autorità Giudiziaria, ne è stata disposta l’Espulsione del Prefetto, provvedimento che, con il supporto dell’Ufficio Immigrazione, è stato eseguito mediante Ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni. Anche due minori tunisini di 16 e 17 anni sono stati denunciati per detenzione e vendita di sostanze stupefacenti dopo essere stati sorpresi, sempre dagli agenti della Squadra Mobile, a scambiare alcuni involucri di cocaina ad un 48enne di Vigonza. Contemporaneamente la Divisione PAS della Questura si è concentrata sulla verifica del rispetto delle regole dei locali etnici presenti nella zona di Piazza de Gasperi. La Squadra Amministrativa, unitamente a personale della Polizia Locale - Squadra Attività Produttive e dell’U.S.L. - S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione), ha proceduto all’ispezione amministrativa del locale sito in via Trieste n 25. Nella circostanza, sono state identificate 3 persone straniere, con precedenti a carico e, a seguito dell’attività di controllo, condotta da ciascun ufficio secondo per le proprie specifiche competenze, è stata contestata la violazione amministrativa per carenze igienico sanitarie per un importo di € 1000. Inoltre è stato immediatamente imposto lo smaltimento nei rifiuti organici di tutti gli alimenti cotti posti in vendita, conservati nel banco espositore a temperatura non adeguata. Squadra Volanti, Reparto Prevenzione Crimine e Cinofili hanno proceduto al controllo ed alla identificazione delle persone che stazionavano nell’area, intervenendo, in alcuni casi, per il rischio legato agli assembramenti.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 6 Settembre, 09:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA