Vigonza, due sorelline faccia a faccia con il ladro entrato in casa e lo fanno scappare

Le ragazzine gli hanno puntato in faccia la luce dei cellulari, lui con indosso abiti neri le ha salutate con la mano ed è uscito

Mercoledì 24 Agosto 2022 di Lorena Levorato
Due sorelle faccia a faccia con i ladri

VIGONZA - Faccia a faccia con i ladri: due sorelle minorenni hanno sorpreso i malviventi che stavano per entrare in casa. Ancora una notte di paura nella morsa dei furti. Lunedì sera i ladri hanno cercato di entrare almeno in quattro abitazioni tra Vigonza e la frazione di Pionca. E proprio in una casa a Pionca, le sorelle, si sono trovate davanti ai banditi.  

Faccia a faccia con i ladri

Erano passate le 21 da qualche minuto e i ladri, sperando che l’abitazione fosse vuota, hanno forzato il balcone per cercare di entrare. Evidentemente hanno agito in modo maldestro e devono aver provocato qualche rumore tanto da attirare l’attenzione delle due studentesse che, si sono fatte coraggio, e sono andate a controllare. È stato a quel punto che le due sorelle si sono trovate davanti ad una figura vestita di scuro, e hanno reagito puntandogli in faccia la pila del cellulare. Sorpreso, il ladro, che nelle vicinanze deve aver avuto un complice, non si è poi tanto spaventato e ha addirittura salutato con la mano le due ragazze, e poi se ne è andato con tutta calma. Pericolo scampato, ma la paura per le due sorelle è stata tanta. In una casa di amici lì accanto, c’era il padre che è arrivato subito dopo.

Escalation di colpi

Nella stessa serata ci sono stati avvistamenti anche in via Santo Stefano, e poi in via Recanati, via Volta e via Bernardi. Ma sono solo alcune delle zone, ma la lista è incompleta e in costante aggiornamento, anche perché diversi colpi, andati a segno o solo tentati, non sono ancora stati denunciati. Una continua escalation che sta mettendo in grande apprensione la comunità vigontina, sia per l’entità dei casi e sia per le modalità: di norma i ladri entrano in tarda serata infischiandosene della presenza dei proprietari di casa. Intanto anche nello scorso fine settimana si sono ripetuti i controlli stradali e del territorio da parte degli agenti della Polizia locale. Per quanto riguarda la sicurezza stradale, sono stati organizzati due posti di blocco: uno in via Venezia e uno in via Noalese. «Questa attività ha la duplice funzione di verificare la sicurezza stradale e allo stesso tempo controllare eventuali veicoli sospetti per prevenire l’attività criminale sul territorio – ha detto il sindaco Gianmaria Boscaro -. Sono stati controllati anche bar ed esercizi pubblici aperti durante la notte e non è stata riscontrata nessuna violazione. Attuati anche dei pattugliamenti nei quartieri sempre per prevenire i furti nelle abitazioni. In questi giorni a presidio del territorio ci sono anche diverse pattuglie dei carabinieri di Pionca, e vengono coinvolte anche le stazioni vicine. A questo si aggiunge l’attività della nostra Polizia locale. Bisogna lavorare sempre di più in questa direzione per potenziare il servizio e proprio per questo stiamo lavorando per aumentare la struttura organizzativa della polizia locale». La sera tra venerdì sera e sabato, si sono ripetute le passeggiate per la sicurezza organizzate spontaneamente da alcuni cittadini, su input dei consiglieri comunali Nicolò Tacchetto e Marisa Grisenti. «Ho visto che ci sono cittadini che liberamente di sera fanno delle passeggiate di presidio del territorio – aggiunge Boscaro -. Iniziative di legalità sono sempre ben accetti, ma le regole devono sempre essere chiare: nessuna ronda, nessuna giustizia fai da te, ma semplici passeggiate come sono state fatte. E chi nota qualcosa di particolare deve segnalarlo alle forze dell’ordine».

Ultimo aggiornamento: 07:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci