Oltre un milione di contenitori per cibo non conformi sequestrati: destinati ai negozi di Padova

Martedì 12 Gennaio 2021
Oltre un milione di contenitori per cibo non conformi sequestrati: destinati ai negozi di Padova
2

PADOVA - Oltre 1.200.000 contenitori per alimenti da asporto o microonde, privi dei requisiti per essere qualificati "Moca" (materiali e oggetti a contatto con gli alimenti) e destinati a esercizi commerciali di Padova, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza del capoluogo euganeo.

È stato accertato che la merce posta in vendita, sia per cibi caldi sia da frigo, non era stata sottoposta ai test richiesti per ottenere l'attestazione di conformità europea, ma recava in maniera illegittima il marchio di qualità.

L'imprenditore, un cittadino cinese, non avendo alcun costo per ottenere le certificazioni previste, poteva praticare dei prezzi di vendita inferiori a quelli medi di mercato. I prodotti, del valore stimato di due milioni di euro, sono stati ritirati dal commercio e sottoposti a sequestro, mentre il titolare della ditta individuale è stato denunciato alla Procura della Repubblica per frode contro le industrie nazionali, frode nell'esercizio del commercio e commercio di prodotti pericolosi. L'indagine della Sezione Operativa Pronto Impiego della Compagnia padovana si è concentrata sul veloce approvvigionamento dei prodotti da parte dell'imprenditore, e attraverso il monitoraggio degli esercizi commerciali operanti soprattutto nella zona industriale di Padova, ha consentito alle Fiamme Gialle di intercettare la partita di merce, molto richiesta per le misure di contenimento del Covid-19, che consentono agli operatori della ristorazione la vendita da asporto o le consegne a domicilio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA