Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

All’ex seminario di Tencarola salgono sulla torre dell’acquedotto e si fanno un selfie sospesi a 35 metri d’altezza

Mercoledì 25 Maggio 2022 di Alberto Rodighiero
All’ex seminario di Tencarola salgono sulla torre dell’acquedotto e si fanno un selfie sospesi a 35 metri d’altezza
1

SELVAZZANO - Follia all’ex seminario di Tencarola di Selvazzano in provincia di Padova: salgono a 35 metri di altezza per farsi un selfie. È successo ancora una volta. Ieri sera, martedì 24 maggio, attorno alle 20.30 due ragazzi, in barba a tutti i divieti, sono riusciti a intrufolarsi all’interno della mega struttura di  via Monte Grappa e si sono arrampicati in cima alla torre che un tempo veniva utilizzata come acquedotto a servizio dello stabile che, fino ad agosto del 2020, era di proprietà della Curia. Nonostante, in teoria, tutti gli accesi all’ex seminario siano stati sigillati, i due ragazzi sono riusciti ad accedere al complesso e, scalino dopo scalino, a salire la scala che porta fino in cima all’acquedotto. Una volta raggiunta la copertura del “cilindro”, i due giovani si sono seduti, hanno ammirato il panorama e poi si sono alzati per l’immancabile selfie. Dopo di che hanno guadagnato la scaletta che li ha riportati a terra. A immortalare il tutto, però, sono state alcune famiglie che abitano in zona che hanno notato dei flash e che, poi, hanno diffuso il filmato. Un filmato che ripropone, ancora una volta, il problema delle “prove di coraggio”  a cui, sempre più spesso, fa da sfondo l’enorme stabile abbandonato di Tencarola. Nel luglio di due anni fa , per esempio, due giovani sono stati avvistati sopra il tetto dell’immobile. La stessa cosa è accaduta nel 2014. In tutti e due i casi i filmati, nel giro di qualche ora, sono finiti sui social.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci