Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cambio della guardia alla Scuola di Medicina: il nuovo presidente è Angelo Paolo Dei Tos

Era l'unico candidato e il suo mandato durerà tre anni. Succede al professor Stefano Merigliano, entrerà ufficialmente in carica dal 1 ottobre

Lunedì 27 Giugno 2022 di Redazione Web
Angelo Paolo Dei Tos è il nuovo presidente della Scuola di Medicina di Padova

PADOVA - Angelo Paolo Dei Tos è stato eletto oggi, 27 giugno, presidente della Scuola di Medicina dell'Università di Padova. Unico candidato, entrerà in carica l'1 ottobre: succede al professor Stefano Merigliano e il mandato avrà durata di tre anni. «Sono molto felice della nomina di Angelo Paolo Dei Tos come presidente del Consiglio della Scuola di Medicina della nostra università – afferma Daniela Mapelli, rettrice dell’Università di Padova –. Oltre ad essere uno scienziato di riconosciuto valore, il professor Dei Tos è persona di grande umanità, capace di cogliere e mettere a fattor comune sensibilità diverse. Una persona dallo spiccato spessore umano al quale infatti ho chiesto di far parte della squadra di governance, affidandogli la delicata delega alla sede di medicina di Treviso e alle professioni sanitarie. In questi mesi il professor Dei Tos ha saputo tessere relazioni svolgendo, nell’ambito della sua delega, un ottimo lavoro che ora, immagino, potrà continuare nella sua nuova veste di presidente della Scuola medica patavina. Ringrazio il professor Stefano Merigliano per il lavoro che ha svolto e continuerà a svolgere fino al termine del suo mandato».

Dei Tos nuovo presidente della Scuola di Medicina

La Scuola di Medicina di Padova conta un totale di quasi 10.000 studenti iscritti ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico (Medicina e Chirurgia, Farmacia, Chimica e tecnologie farmaceutiche, Odontoiatria e tecniche protesiche), ai corsi di laurea magistrale e ai corsi triennali distribuiti non solo in territorio Veneto ma anche extraregionale. Professore ordinario di Anatomia patologica, Angelo Dei Tos ha più di 470 lavori pubblicati sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali ed è uno dei massimi esperti nell’ambito delle neoplasie rare, ed è attualmente direttore della UOC in Anatomia patologica e direttore del Dipartimento di Diagnostica integrata dell’Azienda Ospedale/Università di Padova. Naturalmente molto soddisfatto del consenso unanime dimostrato dai consiglieri della Scuola di Medicina, il professor Angelo Paolo Dei Tos dichiara: «Vorrei sottolineare alcuni punti del mio programma cui tengo particolarmente, come ad esempio la vocazione primaria della Scuola, ossia formare i futuri medici e ricercatori, nonché i nuovi dirigenti attraverso la stretta interconnessione di didattica di altissimo livello, ricerca e assistenza; la Scuola di Padova ha infatti in tutte le aree della Medicina un riconoscimento di eccellenza sia a livello nazionale che internazionale. La stretta connessione tra ricerca e assistenza costituisce un elemento distintivo e qualificante immediatamente “visibile” ai cittadini sia nella qualità della formazione accademica sia in quella clinico-assistenziale. Inoltre, la Scuola di Medicina non può non guardare con grande interesse allo sviluppo del nuovo Polo ospedaliero di Padova: la possibilità di realizzare uno spazio formativo e assistenziale moderno e innovativo costituisce un’opportunità unica alla quale saremo felici di contribuire».

Il futuro della Scuola

In un altro punto del suo programma in Dei Tos individua l’internazionalizzazione come uno dei cardini fondamentali del futuro della Scuola, che conta già tre corsi di laurea in lingua inglese (Medicine and Surgery, Medical biotechnologies, e Pharmaceutical biotechnologies) e che dovrà implementare i programmi di studio all’estero e adottare percorsi didattici innovativi internazionali. «Il risultato all’unanimità di questa elezione è davvero un segnale forte di coesione – dice Raffaele De Caro, decano della Scuola di Medicina – e di grande entusiasmo dei consiglieri nel valutare il programma che il prof Dei Tos ha presentato in fase pre-elettorale. Nel programma infatti sono ottimamente rappresentati i ruoli di formazione e didattica basati su professionalità che caratterizzano chiaramente il ruolo del medico. Il professor Dei Tos è una figura di grande prestigio scientifico a livello internazionale e ha altresì dimostrato grande impegno nel ruolo di delegato per le lauree sanitarie e il polo di Medicina di Treviso».

Le congratulazioni di Zaia

«Se la Scuola di Medicina di Padova rappresenta una punta di diamante nel mondo accademico nazionale e internazionale è anche grazie a figure di spicco come il professor Dei Tos, che ha contribuito a formare medici e ricercatori attraverso la stretta interconnessione di didattica di altissimo livello, ricerca e assistenza. La nomina a presidente della scuola medica patavina premia il lavoro svolto e sono certo che questa elezione darà vita a nuovi e importanti collaborazioni e connessioni tra il mondo accademico e quello della sanità veneta - ha detto il presidente della Regione Veneto Luca Zaia - Se nei mesi più duri della pandemia abbiamo dato prova della potenza e della tenacia della sanità veneta oggi puntiamo alla sua “RinaScienza’, col nostro progetto bandiera legato al Pnrr, attraverso un hub che saprà fondere ricerca, servizi e diventerà un crocevia di saperi e investimenti. Per realizzare questo ambizioso progetto, che si affianca alla realizzazione del nuovo ospedale di Padova, sono necessarie figure del calibro di Dei Tos, che hanno già dimostrato grandi capacità partecipando a importanti network scientifici internazionali. Sono certo che grazie alle sue capacità e al suo bagaglio scientifico saprà contribuire al raggiungimento di questi ambizioni obiettivi».

Ultimo aggiornamento: 17:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci