Rugby in lutto: Ivone Crescente stroncato da un infarto dopo una cena con amici ed ex compagni di squadra

Aveva 62 anni, era un trascinatore degli Old Amatori

Lunedì 1 Novembre 2021
Ivone Crescente

PADOVA - (a.z.) A 62 anni è mancato il rugbista Ivone Crescente. Sabato era stato a una cena con amici ed ex compagni di squadra e come sempre era allegro e di compagnia, ma durante la notte si è sentito male, colpito da un infarto miocardico nella sua abitazione ad Altichiero. Soccorso dai famigliari, quando è arrivato in ospedale, le sue condizioni non lasciavano purtroppo più speranze, nonostante i tentativi dei medici. Poco dopo il suo cuore ha smesso di battere. Negli ultimi anni aveva avuto dei problemi di salute ma si era curato e stava bene, la scorsa estate era andato in vacanza in Sardegna in un giro da lui organizzato e nulla lasciava presagire quanto è capitato. Ex dipendente delle Poste, da un anno era in pensione. Come giocatore aveva iniziato a Voltabarozzo, per poi passare gran parte della sua lunga carriera al Cus, ottenendo anche la promozione della serie B alla A. Aveva smesso con l'agonismo ormai quarantenne, ma la passione per il rugby non si era certo attenuata e aveva continuato a giocare con gli Old Amatori, e di questo gruppo era uno dei trascinatori, in campo e forse ancora di più, fuori dal campo con la sua simpatia, dinamicità e intraprendenza. Oltre che nel Cus, Ivone Crescente ha giocato con la Tre Pini e, nella massima serie, con il San Donà e aveva anche allenato nel settore giovanile del Valsugana, ambiente a cui era molto legato, ed è negli impianti del club che si terrà il funerale laico dello sfortunato rugbista padovano. Lascia la moglie Isabella, i figli Giacomo e Nicolò; aveva due sorelle, Maura e Sabrina e un fratello di poco più vecchio, Maurizio, che era anche stato il suo primo allenatore. 
 

Ultimo aggiornamento: 11:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA