Studenti italiani contro quelli stranieri. Rissa fra bande: 17enne in ospedale

PER APPROFONDIRE: italiani, padova, rissa, stranieri, studenti
Studenti italiani contro stranieri  Rissa fra bande: 17enne in ospedale
PADOVA - Un ragazzino 17enne di origini nigeriane, nato e residente a Padova, è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dopo essere stato aggredito in Prato della Valle con alcuni pugni al volto da un ragazzo che faceva parte di un gruppo di coetanei. Si sarebbe trattato, secondo quanto accertato dai Carabinieri, dell'ultimo di una serie di scontri tra due gruppi contrapposti di adolescenti di cui farebbero parte studenti italiani e stranieri.

La vittima si era avvicinata a un gruppo di giovani per chiedere spiegazioni, in relazione ad alcune minacce rivolte precedentemente ai suoi amici che si trovavano poco distante nella stessa piazza. Per tutta risposta è stato aggredito da uno dei ragazzi che lo ha colpito con alcuni pugni al volto, aiutato da altri tre coetanei che lo hanno spintonato ripetutamente. Subito dopo gli aggressori si sono allontanati, mentre il giovane ha richiesto l'intervento dei sanitari.

Le indagini dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Padova hanno permesso di identificare chi, tra gli aggressori, lo aveva colpito con più pugni al volto, un coetaneo, residente a Padova. Al termine delle cure la vittima è stata dimessa e riaffidata ai familiari, con una prognosi di 30 giorni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Settembre 2018, 15:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Studenti italiani contro quelli stranieri. Rissa fra bande: 17enne in ospedale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 47 commenti presenti
2018-09-18 13:38:45
Questa è la prova che per essere italiani non basta nascere qui. Bisogna esserlo di famiglia avendo antenati che contribuirono a fare l'Italia: quelli morti sul Piave o al petrolchimico. Temo che questi saranno i futuri kamikaze islamici nostrani, così i katto progressisti potranno dire che l'integrazione si è completata.
2018-09-18 19:35:33
Chissà come faranno in Svizzera a sentirsi svizzeri, senza aver fatto guerre.
2018-09-19 10:04:00
Sposando l'idea che si seguono regole comuni ed esponendo i cartelli vietato l'ingresso ai cani ed agli Italiani.
2018-09-18 12:06:08
... si scrive integrazione. si legge disgregazione.. il danno prodotto dai catto progressisti buonisti massonico banchieri globali e locali è drammatico. reale. attuale. irreversibile.. la rimanenza dormiva o faceva affari.. letame della storia..
2018-09-18 10:19:58
L'integrazione sociale fra etnie diverse non esiste. Questo è solo l'inizio. E nemmeno la pace sociale; al massimo una tregua permanente non belligerante. Come succede da decenni in tanti altri Paesi.