Preso a pugni e calci in centro: ragazzo soccorso dalla vicesindaco

Domenica 13 Ottobre 2019 di Marco Aldighieri
Il ragazzo soccorso dal vicesindaco e dalla protezione civile
12
PADOVA Il negozio di abbigliamento sportivo “Non solo sport - GalleryGFC” di via Roma, ieri pomeriggio, è stato invaso da centinaia di ragazzi per la visita del rapper italo-iraniano Jamil Sapio di 28 anni. Il cantante, nato a Verona e coperto di tatuaggi, è un idolo per gli adolescenti. L’evento, iniziato alle 16, stava procedendo nel migliore dei modi fino a quando è salita la tensione. In mezzo alla ressa alcuni giovani si sono spinti e uno in particolare è stato preso di mira. Impaurito è stato raggiunto da un pugno al volto ed è scappato dal punto vendita inseguito da un branco di ragazzi. Si è diretto verso via Cesare Battisti e qui è stato tratto in salvo dalla consigliera provinciale e vice sindaco di Casalserugo Elisa Venturini. «Ero con due amici della protezione civile - ha raccontato - abbiamo visto il ragazzino scappare da almeno una quindicina di altri ragazzi che volevano linciarlo. Lo abbiamo protetto facendolo entrare in un bar. Sanguinava e gli abbiamo dato del ghiaccio. Intanto - ha ripreso - abbiamo fermato il branco, per la maggiore parte mi sembravano stranieri, che voleva aggredirlo. Infine abbiamo chiamato i carabinieri». Ma non è stato l’unico episodio registrato dal vice sindaco. «Poco dopo - ha ricordato - abbiamo soccorso anche una ragazzina. Era in lacrime e spaventata. Anche lei era scappata dall’evento di via Roma, dove era stata spinta e insultata. Per fortuna che davanti alla Prefettura c’era il banchetto della Protezione civile, tutte persone brave e che conosco, e insieme abbiamo aiutato questi ragazzi in preda al panico». Il ragazzo colpito al volto si è poi recato alla stazione dei carabinieri di Prato della Valle, e nelle prossime ore potrebbe presentare una denuncia per lesioni. Il pugno gli ha provocato un taglio vicino al naso.  Ultimo aggiornamento: 20:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA