Risotto con le erbe raccolte sui monti: marito e moglie muoiono intossicati

PER APPROFONDIRE: cona, erbette, folgaria, intossicati, montagna, morti
Risotto con le erbe raccolte sui monti  Marito e moglie muoiono intossicati
PADOVA - Marito e moglie residenti a Cona in provincia di Venezia, sono morti a seguito di una intossicazione da colchicina. I due, Giuseppe Agodi di 70 anni e Lorenza Frigatti di 69 anni, erano a Folgaria e sono andati nei boschi a raccogliere dello zafferano. Ma hanno invece raccolto i fiori di colchicina, molto simili, e con questi hanno cucinato un risotto. Il 70enne è deceduto il primo settembre all'ospedale di Folgaria, mentre la moglie è morta ieri all'ospedale di Piove di Sacco. Sul caso indaga la procura di Trento, che ha ricevuto gli atti dalla Procura euganea. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Settembre 2017, 16:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Risotto con le erbe raccolte sui monti: marito e moglie muoiono intossicati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2017-09-21 07:00:12
Si enfatizza tanto la cucina con ingredienti naturali, ma NATURALE nasconde anche i settori:naturale non commestibile che da' solodistrurbi ed il NATURALE TOSSICO.In citta' vedo libero accesso a fiori di Oleandro e bacche di alcune piante di Tasso, e quel che e' peggio bambini con parenti inconsapevoli che lasciano raccogliere e ..la tentazione si sa che scava e porta ad un attimo fuggente.Aggiungendo i ricci di ippocastano che piomabno sul cranio lungo la paseggiata principale per circa 2 chilometri , vien da dubitare delle facolta' mentali degli Amministratori passati che hanno deciso di diffondere liberamente tali piante in zone aperte al pubblico..
2017-09-20 18:13:15
Anni fa ho raccolto gli stami e i pistilli del colchicum non so se in primavera o in autunno pensando che esistesse una sola pecie di colchicum ma...ce ne sono una caterva! Se era in autunno era il colchicum autumnale: https://it.wikipedia.org/wiki/Colchicum_autumnale se era in primavera era il colchicum sativum alias zafferano: https://it.wikipedia.org/wiki/Crocus_sativus Non abbiamo usato la polvere, l'abbiamo buttata via e per caso ci è andata bene! I quotidiani e le riviste dovrebbero pubblicare periodicamente un articolo o un fascicolo con elencate le piante velenose e mortifere invece che occuparsi di altro. Ci mancherebbe che qualcuno si confezionasse fritelle con i fiori dell'aconito azzurro che cresce abbondante anche sulle scarpate delle strade: https://it.wikipedia.org/wiki/Aconitum_napellus
2017-09-20 13:21:40
La colchicina è il farmaco di base per il trattamento della gotta. Farmaco in greco significa veleno.
2017-09-20 13:52:17
Era un trapiantato di cuore che aveva quindi già sfidato la morte.
2017-09-20 14:48:32
Soldini spesi invano dalla sanità pubblica visto che ha fatto una fesseria mortale per risparmiare un paio di euro!