Furti a Noventa. Nuova razzia, sfasciati gli armadi in casa: «Ladri senza scrupoli»

Sabato 14 Dicembre 2019 di Cesare Arcolini
La stanza messa a soqquadro
21

NOVENTA PADOVANA (PADOVA) - I ladri hanno colpito a Noventa anche giovedì sera. L’ennesimo furto è avvenuto nell’area residenziale di via Sauro nella frazione di Oltrebrenta. La vittima è D.C. di 27 anni, operaio manutentore, che vive con la compagna e due figli piccoli.

Tombe profanate e bare squarciate per rubare l'oro ai defunti Foto
Villorba, ladro picchia bambino: «Mio figlio ha rischiato, il ladro aveva un'arma»
Razziate 5 abitazioni, cittadini pronti alle ronde: no del sindaco
Feltre. Madre e figlia escono per fare volontariato, i ladri svaligiano la casa

IL RACCONTO
 «Sono rientrato dal lavoro alle 22 - ha raccontato - e ho trovato la casa a soqquadro. L’unica gioia è stata che la mia donna e i bimbi non erano in casa». Secondo quanto ricostruito i ladri si sono arrampicati sul poggiolo della casa del ventisettenne posta al primo piano di un elegante condominio. Poi con attrezzi da scasso hanno forzato una finestra e sono entrati. «Mi hanno spaccato persino le ante degli armadi - ha proseguito la vittima - per cercare refurtiva. In più hanno lordato la casa di fango. Andare a  dormire dopo quanto accaduto è devastante. Capisco soltanto ora cosa hanno provato le famiglie che in questi giorni hanno subito la mia stessa esperienza. Oltre ad un paio d’orecchini d’oro mi hanno portato via il porta dentini d’argento dei miei bambini». «Sono certo - ha aggiunto - che hanno studiato le nostre mosse. La mia compagna raramente non è a casa il pomeriggio e la sera. Proprio giovedì aveva impegni e i ladri hanno colpito».

Ladri in casa, due colpi in pochi giorni. Paura nelle frazioni
Sorelle di 91 e 88 anni rapinate in strada: «Così ci siamo ribellate»
VERTICE IN COMUNE

Quello dell’altra sera è l’ultimo di una lunga serie di assalti alle abitazioni dei residenti di Noventa Padovana. «La gente è stanca - ha concluso D.C. - chiediamo maggiore tutela. È assurdo che questi delinquenti riescano ad agire indisturbati da oltre un mese. Mi dispiace anche constatare che nessuno della mia zona di residenza abbia sentito rumori sospetti nonostante i malviventi abbiano fatto sicuramente confusione durante l’assalto”. Proprio in virtù di questo stato d’emergenza che il paese sta vivendo, martedì alle 18 in municipio è stata convocata una Commissione Sicurezza a cui parteciperanno gli amministratori locali. La seduta è aperta alla collettività. Si parlerà di ciò che è stato fino ad ora e dei possibili correttivi da prendere per porre un freno a questa drammatica situazione. Gli oltre cinquanta furti in pochi giorni che stanno caratterizzando il perimetro di Noventa hanno attirato anche le telecamere delle televisioni nazionali. L’altra sera in una nota trasmissione di Rete 4 si è parlato del maxi furto messo a segno nella villa dell’ex consigliere comunale Sandra Giolo e della scelta drastica del vicepresidente della Provincia, Marcello Bano di mettere di tasca propria una taglia di 300 euro sul ladro immortalato dalle videocamere di casa Giolo, che sta mettendo sono scacco un’intera collettività.

Polesella, furto al bar. I ladri abbattono il muro per scassinare il cambiamonete
Barricati in casa con i ladri alla porta: ondata di furti in provincia di Rovigo

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 19:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA