Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Travolge due anziane all'uscita da messa e fugge: si è costituito il pirata del Suv nero

Lunedì 7 Marzo 2022 di Redazione Web
Travolge due anziane all'uscita da messa e fugge: si è costituito il pirata del Suv nero
4

PADOVA - «Ero io alla guida della macchina»  ha detto il pirata della strada che giovedì scorso  ha investito due anziane, quando si è presentato ai vigili urbani,  nella notte tra sabato e domenica,  e si è costituito. Ha 47 anni, F.S., italiano, residente nella zona, ed è incensurato. Forse la pressione della famiglia delle due donne investite che chiedevano aiuto e cercavano testimoni dell’incidente, forse i rimorsi e i sensi di colpa, fatto sta che il 47enne, dopo due giorni di latitanza, nella serata tra sabato e domenica si è messo in contatto con la Polizia Locale e si è messo a disposizione. 


 
Dopo essere stato convocato negli uffici della Polizia locale, l’uomo è stato denunciato a piede libero per lesioni gravi e per abbandono del luogo dell’incidente senza prestare soccorso. I vigili non hanno potuto eseguire l’esame dell’alcoltest, per valutare un’eventuale guida in stato di ebbrezza, perché ovviamente dall’incidente era passato troppo tempo. Dopo gli appelli e le richieste di aiuto, e dopo aver tappezzato la zona dell’incidente con volantini, finalmente le famiglie delle due anziane investite in via Pontevigodarzere, hanno ricevuto la notizia che aspettavano e che non credevano più di ricevere. 
Il presunto responsabile dell’investimento delle loro congiunte è stato individuato. Fondamentale la testimonianza del ragazzino di 14 anni, che ha assistito alla scena e che per primo ha dato l’allarme, ma soprattutto le immagini delle telecamere che sono stata acquisite e visionate dagli agenti. 
 
«Nonostante tutto quello che ci è capitato, credo ancora nelle istituzioni e nella giustizia – dice Laura Gamba, la figlia dell’anziana più grave -. Quindi facciamo in modo che tutto segua le corrette procedure. I nostri erano appelli per un richiamo al senso di responsabilità». 
Intanto restano sempre stazionarie, seppur gravi, le condizioni di nonna Regina, 84 anni, mamma di Laura, investita insieme all’amica Teresa sul passaggio pedonale che si trova tra la tabaccheria e il Motoi Sushi. 
 
L’anziana si trova ricoverata in terapia semintensiva in prognosi riservata. «La mamma ha subito fratture alle costole e alle vertebre, e si è anche formata una bolla d’acqua nei polmoni», ricorda la figlia Laura. L’incidente è avvenuto poco dopo le 19: le due anziane erano da poco uscite dalla chiesa e mentre attraversavano il passaggio pedonale, sono state colpite in pieno e travolte da un pirata alla guida di un’auto di colore scuro e che proveniva da Padova e viaggiava in direzione di Vigodarzere-Cadoneghe, ed è fuggita subito dopo il misfatto continuando probabilmente nella sua direzione come se nulla fosse, e senza prestare soccorso. «Desidero ringraziare di cuore il ragazzino che per primo ha prestato soccorsi ed è stato con mia mamma – dice ancora Laura -. Mi piacerebbe raggiungerlo di persona e di stringerlo in un abbraccio per il grande cuore e intelligenza con cui ha affrontato la situazione».

Pontevigodarzere e dintorni erano tappezzate di volantini: la caccia era serrata. Si è alla fine costituito il pirata della strada che giovedì 3 marzo alle 19.05 in via Pontevigodarzere la settimana scorsa aveva investito due anziane, di cui una è ancora in pericolo di vita. Si tratta di un 47enne padovano, che si è presentato nella notte tra sabato e domenica. 

Gli appelli erano stati dei figli di Regina per cercare il Suv di colore scuro che aveva travolto la 84enne e l’amica Teresa, mentre attraversavano la strada dopo essere uscite dalla messa, servendosi del passaggio pedonale.

Ieri la zona dove è avvenuto l’incidente è stata tappezzata di volantini con i quali si invita chi abbia visto qualcosa a farsi avanti. 

Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 14:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci