Peculato e truffa, chiuse le indagini sul ginecologo Pietro Litta

PER APPROFONDIRE: ginecologo, padova, pietro litta, tangenti
Peculato e truffa, chiuse le indagini  sul ginecologo Pietro Litta
PADOVA - Il ginecologo padovano Pietro Litta è indagato per peculato e truffa aggravata. La procura di Padova ha chiuso l'inchiesta a carico del docente (ora sospeso) ed ex responsabile dell'Unità di Chirurgia mini-invasiva della Clinica di Ginecologia e Ostetricia dell'Azienda ospedaliera. Nel gennaio del 2018 il medico venne registrato dalle telecamere di Petrolio, Rai uno, mentre acconsentiva di intascare 2000 euro di tangente offerti dalla giornalista per saltare le liste d'attesa di un intervento.

Il peculato è contestato per i 250 euro intascati in nero dalla cronista per la visita di controllo fatta nella clinica privata Città Giardino, quando invece il denaro sarebbe dovuto confluire nelle casse dell'Azienda ospedaliera. La truffa aggravata viene ricostruita perché il professore avrebbe visitato pazienti nella clinica privata mentre figurava al lavoro in ospedale, sia quando la clinica «Città Giardino» era convenzionata, sia nei periodi di tempo in cui la clinica non era vincolata all'ospedale. In un caso, inoltre, Litta avrebbe chiesto a una paziente una parcella di 250 euro quando l'esame diagnostico fatto in ospedale costava 500 euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Marzo 2019, 20:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Peculato e truffa, chiuse le indagini sul ginecologo Pietro Litta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti