Maltempo, muore schiacciato da una pianta a Feltre: è un 49enne padovano

Lunedì 29 Ottobre 2018

BELLUNO - Il picco del matempo è arrivato, come previsto alle 18: il bilancio è di un morto, un uomo, intrappolato nella sua auto, schiacciata da un albero. La vittima è un dipendente del colorificio Paulin, Sandro Pompolani, 49enne di Padova. Dottore in chimica era capo reparto al colorificio Paulin. Al termine del lavoro, come sempre, al volante della sua Lancia Musa si era rimesso in viaggio, verso l'alloggio che aveva in zona Feltre. Il destino però lo atteso alle 18.30 lungo la Culiada: un grosso platano divelto dal vento si è abbattuto sulla sua auto, uccidendolo. È morto sul colpo. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco. Hanno tentato di salvarlo, ma è stato tutto inutile.

La Prefettura di Belluno ha diramato una comunicazione in cui invita tutti i cittadini della provincia di Belluno a non uscire di casa nella serata di lunedì 29 quando è atteso il picco di vento e pioggia e fino alla fine dell'emergenza, in particolare invita a non mettersi in viaggio. Il Prefetto Francesco Esposito ha inoltre firmato il decreto di chiusura di tutti gli uffici pubblici anche per la giornata di martedì 30 ottobre, oltre alle scuole, che come già comunicato restano chiuse. 

Video: l'incidente mortale di Feltre



Aperta invece l’autostrada A 27, come conferma la Polizia Stradale del Centro Operativo Autostradale: c’è semplicemente un divieto di accesso per i mezzi telonati da Vittorio Veneto Nord a Belluno in entrambe le direzioni. Chiuse le strade verso Cortina e il Comelico.

TRENO BLOCCATO. -Il Soccorso Alpino sta evacuando i passeggeri di un treno bloccato a causa del maltempo (alberi caduti) nei pressi della stazione di Quero Vas.

BLACK OUT BELLUNO E TREVISO.  Sono quasi 160 mila le utenze prive di energia elettrica a causa del maltempo tra le province di Treviso e Belluno. Per la maggior parte la causa è dovuta alla caduta di alberi sulle linee; sono 28.000 le utenze interessate nel Trevigiano, 113 mila nel Bellunese. Black out a Cortina d'Ampezzo, in val Boite, in val di Zoldo (dove c'è stata una tempesta di vento con numerosi danni anche alle auto) a partire dalle 18.30 circa. 

BELLUNESE, STRADE CHIUSE. Veneto Strade ha comunicato la chiusura delle seguenti arterie: SR 48 delle Dolomiti in località Rio Gere e Arabba, SP 5 in direzione Lamosano, SP 30 Panoramica del Comelico, SP 251 della Val di Zoldo e Val Cellina tra Igne e Dont, Chiusura del Passo Duran, SR 203 a Mas, La Muda e Avoscan, SP 641 del Passo Fedaia Anas fa presente che la SS 52 Carnica è chiusa da Ponte Mina a Sega di Gonna. Il maltempo sta inoltre provocando vari black out elettrici, sui quali E-Distribuzione sta operando, che riguardano specialmente la zona di Longarone, Valbelluna, Agordino, Alpago

BOITE. Il torrente fa paura a Perarolo di Cadore, comune  di 369 abitanti della provincia di Belluno. A preoccupare è il Boite che ha raggiunto i livelli di guardia. Sessanta abitanti sono stati evacuati, vanno ad aggiungersi ai 47 di Alverà che restano furi dalle loro abitazioni.
 

Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA