Il parroco pubblica il video dei ladri di fiori in chiesa: «Aiutatemi a smascherarli»

Venerdì 12 Marzo 2021 di Lorena Levorato
La chiesa di San Marco Evangelista a Ponte di Brenta (Padova)
2

PADOVA - Il parroco pubblica il video dei ladri in chiesa nella pagina della parrocchia. Stanco dei continui furti di fiori dagli altari, don Matteo Ragazzo, da ottobre 2018 parroco della chiesa dedicata a San Marco Evangelista, a Ponte di Brenta, una quindicina di giorni fa ha deciso di montare un sistema di telecamere a circuito chiuso puntate sull’ingresso. E manco a farlo apposta, il giorno dopo l’installazione della videosorveglianza, gli occhi elettronici sono entrati in funzione immortalando l’ennesimo furto. E stavolta, don Matteo, ci è andato giù pensante, pubblicando il video integrale del furto sulla pagina della parrocchia. «Da 15 giorni la nostra parrocchia si è dotata di un sistema di videosorveglianza interno - spiega don Matteo - il giorno dopo l’istallazione sono stati ripresi due ladri di fiori, un uomo e una donna, che in appena 60 secondi hanno riempito due borse. É stata una decisione necessaria perché purtroppo i furti sono stati numerosi e ne ho perso il conto. Ogni volta che gli altari vengono adornati con piante e fiori freschi, puntualmente arrivano i ladri e rubano tutto. Ho davvero perso la pazienza. Oltre al danno economico, c’è proprio un senso di fastidio che abbiamo deciso di non sopportare più e di mettere le telecamere. E per fortuna perché ora sappiamo che a rubare nella nostra chiesa sono un uomo ed una donna i quali, da quanto abbiamo poi accertare sentendo le testimonianze di altri residenti e mostrando le immagini ai commercianti della piazza, poi vanno a rivendere le piante e i fiori che rubano».
In effetti anche molti parrocchiani, dopo aver visionato le immagini, hanno detto di aver visto in particolare la donna aggirarsi per il quartiere, in via Luisari, a cercare di vendere la refurtiva. Il video messo in rete riprende molto bene tutta l’azione dei due ladri: l’ingresso in chiesa ciascuno con in mano una borsa, il furto di piante e fiori dall’altare dedicato alla Madonna e al Sacro Cuore, fino all’uscita con il bottino. L’uomo, poi, per nascondere le piante appena rubate, si leva il giaccone per coprire la borsa. Il parroco “sceriffo” ha poi deciso di pubblicare all’entrata della chiesa quattro fotogrammi dei due personaggi in azione. «Abbiamo chiesto il consenso ai carabinieri di Noventa prima di mostrare le immagini e di pubblicare il video sul sito internet della parrocchia - aggiunge don Matteo - e lo abbiamo fatto perché siamo stanchi di subire furti. Chissà che la prossima volta che entreranno in chiesa, vedendo le loro fotografie affisse all’ingresso, ci ripensino e se ne vadano. Sarebbe bello che la smettessero di rubare nelle chiese, ma almeno non verranno più nella nostra. A questo proposito chiediamo a chiunque abbia informazioni utili su queste due persone, sulle quali sono in corso le ricerche e le indagini, di segnalare ai carabinieri oppure alla parrocchia». Il video del furto i chiesa si può vedere sul sito della parrocchia (www.parrocchiapontedibrenta.it).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA