Chili di pane scaricati lungo la tangenziale, l'ira del sindaco: «Così si attirano i cinghiali»

Giovedì 1 Settembre 2022 di Eugenio Garzotto
Cumuli di pane scaricati lungo la tangenziale

MONTEGROTTO - Chili e chili di pane ancora congelato scaraventati lungo il ciglio della strada, lungo la tangenziale che costeggia la frazione di Mezzavia. Un atto di inciviltà assurdo e sconcertante, scoperto martedì, che ha fatto andare su tutte le furie il sindaco Riccardo Mortandello. «Chi ha fatto questo merita il premio "imbecille del giorno" - dichiara il primo cittadino -, innanzitutto il pane non va mai sprecato, ma in secondo luogo l'abbandono di cibo in quella zona favorisce l'avvicinamento alla tangenziale di animali selvatici, cinghiali e caprioli soprattutto, con il rischio concreto di incidenti e di compromissione delle coltivazioni, specie ai danni dei vigneti. Si tratta di un atto indecente, la società Etra comunque ha già provveduto a ripulire larea».

Nelle vicinanze dei cumuli di pane sono stati trovati dei grossi pacchi in cui era contenuto, alcuni dei quali si sono aperti nell'urto con il terreno, privi però di qualsiasi segno di identificazione che potesse permettere di risalire agli autori dell'incredibile gesto. «Io sono stato avvisato in mattinata da alcuni residenti del quartiere che si sono trovati di fronte questa scena vergognosa - racconta ancora Mortandello - poi mi sono recato sul posto assieme al personale dell'Ufficio tecnico a fare un sopralluogo. Spiace dirlo, ma è impossibile capire chi sia stato. Su uno dei cartoni abbandonati era stampata solo la generica dicitura contenitori per bicchieri. Il che potrebbe far pensare, ma è solo un'ipotesi, che tutto quel pane provenisse da un locale pubblico, magari un ristorante. Ma resta inspiegabile la motivazione di questo gesto che è eufemistico definire discutibile».

 

Appare comunque improbabile che un quantitativo così abbondante provenisse da un'abitazione privata. «Purtroppo, quella è una zona dove già si sono verificati in passato scarichi abusivi di rifiuti - prosegue il sindaco - qualche tempo fa è stato colto sul fatto un tizio che stava abbandonando del materiale edile come se niente fosse. Non ci resta che potenziare i controlli per evitare che episodi spiacevoli come questo si ripetano, con l'installazione di fototrappole».

Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci