Nuovo policlinico con il campus,
Bitonci propone l'area di via Corrado

Giovedì 9 Ottobre 2014
4
PADOVA - Il policlinico con il campus in via Corrado, nell'area di Aps, di proprietà del Comune e dell'Università. E' questa la proposta del sindaco Massimo Bitonci, quella "terza via" che era stata avanzata dal governatore Zaia. Il nuovo ospedale, invece, sarà realizzato nell'area dell'attuale.



“Due ospedali, per la città e per tutta la Regione, in centro, a 600 metri l'uno dall'altro, vicini allo Iov e agli Istituti universitari, collegati all'autostrada da un nuovo sistema di viabilità che consentirà di alleggerire il traffico della Stanga, grazie ad un ponte che collegherà via Corrado con via Longhin. Questa è la proposta che oggi abbiamo illustrato per la Grande Sanità padovana. Una proposta che non prevede ulteriore consumo del suolo e rischiose pratiche di esproprio – dichiara Massimo Bitonci – Sull'area giustinianea potrà insediarsi l'Ospedale della città, con il Sant'Antonio, con 1000 posti letto. In via Corrado, dove ora si trovano gli impianti sportivi del Cus e gli uffici di Acegas-Aps (ex Gasometro), su un'area di quasi 200.000 metri quadri, con possibilità di un ampliamento per altri 50.000 metri quadri sui prospicienti terreni di proprietà del Comune, in via Longhin, sorgerà il Policlinico universitario – prosegue il sindaco di Padova – Aspettare qualche settimana, dopo anni di immobilismo, è stato vantaggioso sia per la Regione, che per i padovani. L'Amministrazione ha prontamente raccolto l'offerta del presidente Zaia, che prevede di mantenere in città, e vicini fra loro, due ospedali e lo Iov. L'abbattimento degli edifici obsoleti, presenti nell'area giustinianea, consentirà inoltre di liberare nuovi spazi, a disposizione dell'Università, per la realizzazione di Istituti di ricerca e per l'ampliamento delle rete, già esistente, del Campus universitario”.

Ultimo aggiornamento: 17:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA