Padova, orge in canonica: il vescovo scrive ai fedeli

PER APPROFONDIRE: canonica, orge, padova
Orge in canonica, il vescovo scrive ai fedeli: «Ferita per la nostra Chiesa»
PADOVA - «Sento il bisogno di farmi presente in questo momento di sofferenza della nostra Diocesi. Immagino quanto siate provati, confusi, scandalizzati da vicende collegabili con la nostra Chiesa». Si apre con queste parole la lettera scritta dal vescovo Claudio Cipolla alle comunità della Diocesi di Padova, dopo i fatti che vedono un parroco padovano, don Andrea Contin, al centro di una indagine per incontri sessuali organizzato in canonica. Il prelato si trova in questi giorni impegnato nella visita alle missioni diocesane in Ecuador e Brasile, dove operano molti preti e laici al servizio dei poveri.

«Anche a me stesso - scrive Cipolla - ricordo che ogni cristiano, ogni credente resta un uomo, che ogni giorno deve rinnovare, proprio per la sua fragilità di creatura, la sua alleanza con il Signore. Il male esiste anche nelle chiese come nei singoli credenti. Ne abbiamo attraversate altre di situazioni gravi e ogni volta sappiamo che dobbiamo tornare all'origine della nostra fede per trovare forza». Il Vescovo interviene poi sulla visibilità che i media hanno dato al caso: «mentre i nostri giornali si gloriano di aver bucato lo schermo a livello internazionale - afferma -, io mi vergogno (non solo come uomo di Chiesa) perché abbiamo guadagnato solamente la commiserazione di molti, l'ironia e la beffa di molti altri. Non tutti stanno capendo che è una ferita dolorosa per la nostra Chiesa e per la nostra società padovana». «La nostra Chiesa - conclude - splende per storie e persone sante, sia nel passato sia nel presente. Non merita di essere ridotta solo a tutti gli errori e peccati commessi nella sua recente storia, come se si trattasse di una storia di malefatte. Questo male, che fa tanto rumore, non mi impedisce di ricordare e di vedere i tanti preti e diaconi che hanno sacrificato la vita nella coerenza, con umiltà e fedeltà, il bene che tanti uomini e donne stanno vivendo nella discrezione e fuori dai riflettori»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 19 Gennaio 2017, 19:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Padova, orge in canonica: il vescovo scrive ai fedeli
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-01-19 22:16:39
Poichè vengono evidenziate in grassetto "Il Vescovo interviene poi sulla visibilità che i media hanno dato al caso" non potete pubblicare per intero la lettera del Vescovo? Non ritengo sia rilevante solo questa citazione. Per comprendere a pieno l'atteggiamento della Chiesa, sarebbe opportuno leggere l'intera lettera. E meditarla.