Ex carabiniere di Piove di Sacco ucciso: dita tagliate con il machete

PER APPROFONDIRE: brasile, carabinie, mario simone, omicidio, padova
Mario Simone e una veduta di Igarapè Miri

di Gabriele Pipia

PADOVA - L’unica certezza è che Mario Simone è morto tre giorni dopo aver subìto un agguato brutale, ma per il resto la vicenda è ancora colma di aspetti oscuri. Un ex carabiniere di 51 anni, originario di Andria ma in servizio per molti anni in provincia di Padova, è stato ucciso in Brasile dove si era trasferito 10 anni fa con il desiderio di farsi una nuova vita: prima i colpi di pistola, poi le dita delle mani tranciate con un machete. Il fatto è successo il 17 novembre, l’uomo è morto il 20 e ieri la famiglia ha alzato la voce chiedendo alle istituzioni italiane di impegnarsi per riportare la salma a casa e per fare luce sulla tragedia. La notizia si è dunque diffusa rapidamente nel Padovano e nel Polesano, visto che l’ex carabiniere negli anni Novanta e Duemila aveva prestato servizio a Conselve, Bagnoli, Rovigo e Piove di Sacco...



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 30 Novembre 2017, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ex carabiniere di Piove di Sacco ucciso: dita tagliate con il machete
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2017-11-30 22:27:23
In tutta franchezza mi chiedo come si possano pensare certe cose. Mi pare evidente che chi scrive commenti in questo sito, sempre pronto a criticare il proprio Stato, in realtà non mette mai il naso fuori dall'Italia. Ogni persona sana di mente che va all'estero (e i rispettivi familiari che rimangono in Italia) non può che apprezzare il fatto che ci sia il proprio Stato pronto a dare una mano e ad intervenire in caso di bisogno. Mi spiegate a cosa servirebbero ambasciate e consolati?? No, non me lo spiegate, perché probabilmente neanche sapete cosa sono e quale compiti hanno. Tra chi è convinto che Andria si trovi a Napoli, chi lo giustifica dicendo che il Marocco non si comporta come l'Italia (ma vorrebbe che l'Italia si comportasse come il Marocco), beh mi dispiace dirlo, ma mi sto sempre più convincendo che dietro le uscite provocatorie di Toscani ci sia anche un bel po' di verità.
2017-12-01 13:39:11
e' dall'inizio che dico che Toscani ha ragione !!
2017-12-01 14:25:40
Tanta verità.Toscani è un uomo intelligente.Un fotografo non diventa ricco e famoso per caso.
2017-12-01 15:07:33
ogni giorno vengo scattate miliardi di fotografie ... il 99,99999 % non dicono nulla ...solo pochi hanno la capacità di comunicare con le immagini che scattano Oliviero e' ( o forse era) uno di questi ... delle sua altre capacita' non mi interessa un fico secco
2017-11-30 18:43:00
Ridicolo che lo stato rimpatrii la salma di un italiano morto all' estero n circostanze dubbie e dove si trovava per propria volontà e o svago.