Mercoledì 20 Febbraio 2019, 18:20

Il papà: «La morte di David serva almeno a salvare altre vite»

PER APPROFONDIRE: david cittarella, fiamme oro, padova
David Cittarella

di Gabriele Pipia

PADOVA - La maglietta numero dieci del Barcellona, comprata pochi giorni fa in una bancarella di Napoli, è appesa in bella mostra alla parete della camera da letto. Sullo stesso muro trovano posto anche le diciassette medaglie conquistate durante la sua breve ma luminosa carriera, mentre sul comodino c’è la biografia di Giuseppe Garibaldi lasciata a metà. «Mio figlio è un grandissimo sportivo, ma è anche un ragazzo colto a cui piacciono la storia e la politica». Il padre Gianni parla ancora così: usando il presente, come se quel sedicenne con il sorriso stampato in faccia fosse ancora vivo e vicino a lui. «È un giovane meraviglioso» sospira tenendo stretta la mano della moglie. 
Dalla tragedia sono passate poco più di 24 ore. Il padovano David Cittarella, sedicenne promessa dell’atletica nella disciplina del lancio del giavellotto, è morto nel sonno nella notte tra lunedì e martedì. L’ha trovato il padre alle otto
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il papà: «La morte di David serva almeno a salvare altre vite»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-21 14:08:56
perchè la sua morte serva ad altri bisogna almeno sapere perchè è morto.