Mamma chiude il figlio di 8 anni in auto e se ne va dall'amica

Martedì 12 Marzo 2019
16
PADOVA - Ha lasciato il figlioletto di 8 anni seduto sul sedile posteriore dell'auto, mentre lei, la mamma 42enne, ha chiuso la macchina a chiave e se n'è andata da un'amica. Peccato che nella Polo Volkswagen sia scattato l'allarme che ha assordato il bambino che ha iniziato a piangere disperato attirando l'attenzione dei passanti, che hanno chiamato i carabinieri. La donna doveva stare via solo pochi minuti, invece si è assentata almeno per un quarto d'ora. E per questo è stata indagata per abbandono di minore dai militari dell'Arma che sono intervenuti con una pattuglia per liberare il bambino rinchiuso nell'abitacolo. 
 
È successo domenica pomeriggio in via Beato Arnaldo da Limena, ad Altichiero. Quando i carabinieri il bambino è ancora dentro all'auto, con l'allarme inserito che gli martella i timpani. Con pazienza i militari sono riusciti a calmarlo e a insegnargli ad aprire dall'interno la macchina. Così in poco tempo il piccolo è libero. Nel giro di un quarto d'ora dall'arrivo della pattuglia, la mamma è tornata alla sua auto e si è trovata davanti la scena. I carabinieri le hanno spiegato che era partito l'allarme della Polo e che il bambino era spaventato e piangeva tanto che la situazione ha richiamato l'attenzione dei passanti che hanno allertato il 112.  La madre ha spiegato che si è trattato «solo di una leggerezza» e che aveva tardato solamente pochi minuti. Ma questo non le è bastato per scampare alla denuncia d'ufficio per abbandono di minore. 
M.Lucc.  © RIPRODUZIONE RISERVATA